economia

Latina, nuova vita ai siti industriali dismessi: firmato il protocollo Asi

Per i 20 cimiteri aziendali ci sono già 5 richieste. Insieme sindaci, sindacati, associazioni di categoria e consiglieri regionali

LATINA – Un tavolo di lavoro che ha visto la partecipazione dei sindacati, dei sindaci, dei consiglieri regionali e delle associazioni di categoria, quello che è stato convocato oggi presso la Camera di Commercio di Latina, dal presidente del Consorzio Industriale Roma Latina per la firma di un protocollo d’intesa che permetta il recupero dei 20 siti industriali dismessi finora catalogati dagli stessi Comuni che però stanno facendo un ulteriore riconteggio. L’obiettivo è fare in modo che questi siti dismessi vedano nuova luce, così come accaduto per la Bsp che dal Consorzio Asi ha acquisito, a un costo molto basso, l’ex Gambro. “Farlo è possibile, rimettendo in campo i soldi fermi al Mise”, ha detto Peduto.

Dopo l’operazione Bsp sono tante le imprese che hanno mostrato interesse all’operazione,e ora, con la firma del protocollo e grazie a una legge regionale, il Consorzio potrà occuparsi anche dei siti che non rientrano nel comprensorio del Consorzio Asi. Al momento si sta lavorando sulla acquisizione di 5 siti dismessi.

Ascolta presidente del Consorzio Industriale Roma-Latina, Cosimo Peduto

1 Commento

1 Commento

  1. Franco Morelli

    11 Febbraio 2019 alle 20:41

    Avete venduto un sito ex gambro ma gli ex operai che nonostante il pignoramento cause vinte nn sono stati liquidati io so che se un sito è ipotecato nn si può vendere se nn liquidato il debito ma forse ho sbagliato stato in Italia è possibile io ho lavorato 32 anni e vinto 2 cause vorrei vedere se sono stati liquidati i curatori e soci e nn mi fermerò qui fino a che nn avrò il mio dovuto….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto