L'INTERVENTO

Buche a Latina, Matilde Celentano (FdI) al Comune: “Questione di sicurezza e di salute pubblica”

La consigliera di minoranza invoca l'art 14 del Codice della Strada

Shares

LATINA – “Condivido la disperazione degli automobilisti e sono molto preoccupata per l’aumento degli incidenti e dei traumi causati dal pessimo stato delle nostre strade. Il problema che investe il centro e anche le periferie è questione di sicurezza e di salute pubblica”. La consigliera comunale di Latina di Fratelli D’Italia, Matilde Celentano torna sulla questione buche e invoca l’articolo 14 del Codice della Strada che recita: “Gli enti proprietari delle strade, allo scopo di garantire la sicurezza e la fluidità della circolazione, provvedono: a) alla manutenzione, gestione e pulizia delle strade, delle loro pertinenze e arredo, nonché delle attrezzature, impianti e servizi; b) al controllo tecnico dell’efficienza delle strade e relative pertinenze; c) alla apposizione e manutenzione della segnaletica prescritta”.

“Dunque –  scrive Celentano in una nota – l’ente proprietario delle strade di Latina è il Comune di Latina e il sindaco è responsabile della sicurezza dei cittadini e della loro salute, deve tutelare la pubblica incolumità. Abbiamo un sindaco che è anche un medico, quindi doppiamente investito dal tema della salute. Anche io sono un medico, per giunta fisiatra, e nell’ambito del mio lavoro mi sto rendendo conto dell’incidenza del problema buche sugli infortuni… che per altro non fanno bene neanche ai conti della sanità. Invito a riflettere su quanto costeranno i traumi da buca nei prossimi anni anche per le casse del Comune che si ritroverà a risarcire gli infortunati”.

FONDI INSUFFICIENTI – Secondo la consigliera non bastano i fondi che saranno stanziati con il bilancio (comunque dieci volte superiori a quelli della precedente Amministrazione eletta, ndr): “Gianmarco Proietti, assessore al Bilancio, ha dichiarato che nell’anno in corso 5,7 milioni di euro saranno destinati alle strade. La somma dovrebbe aggiungersi ai precedenti 500mila euro svincolati a fine 2018 e ad altri due milioni di euro stanziati per l’accordo quadro in corso per interventi di manutenzione. Bene, benissimo, ma non basta….. E poi non ci sono solo le buche, c’è il manto stradale che non tiene più, strade distrutte dalle radici degli alberi, strade impercorribili.deve trovare una soluzione migliore e rapida. E’ un’emergenza e come tale va affrontata senza ricorrere soltanto alle toppe. E’ necessaria una mobilitazione”.

RICHIAMO A SINDACO E REGIONE – Il richiamo è direttamente al sindaco di Latina Damiano Coletta: “Sindaco, passi al setaccio tutti i bandi regionali, ministeriali ed europei, ingaggi un segugio in grado di fiutare la possibilità di scovare contributi per la messa in sicurezza delle nostre strade. Glielo chiedo a nome e per conto dei nostri concittadini. Sindaco, lei e la sua giunta da tempo siete politicamente in linea con Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio. In provincia di Latina sono stati eletti cinque consiglieri regionali tra maggioranza e opposizione, si appelli a tutti, compreso al presidente, per risolvere il problema buche prima che ci finisca dentro. Un inciampo politico per il quale sarebbe difficile rialzarsi”.

4 Commenti

4 Commenti

Lascia un commento

Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto