cronaca

Costretta alla prostituzione, fugge dalla Francia. Aiutata dalla Polizia locale di Cisterna e dagli “Angeli”

Avviata la pratica per la protezione internazionale

CISTERNA – Una donna nigeriana richiedente protezione internazionale in Francia, nei giorni scorsi si è presentata al Comando di Polizia Locale di Cisterna e, grazie all’interessamento dell’ufficio dei Servizi Sociali e dell’associazione “Angeli Aps es 24” è stata accolta in attesa di presentarsi all’ufficio immigrazione per rinnovare la richiesta di asilo in Italia. Grazie all’ausilio delle assistenti sociali, è stato possibile apprendere che la 19enne nigeriana era sbarcata in Italia nel 2017, collocata in una struttura a Venezia dalla quale era fuggita alla volta della Francia e poi rientrata in Italia dopo essere fuggita da una situazione di sottomissione e prostituzione. Non avendo documenti, la donna è stata sottoposta a fotosegnalamento dal quale è risultato provenisse dal territorio francese dove aveva presentato domanda di protezione internazionale. Essendo priva di soldi e vestiario, tramite i Servizi sociali si è attivata l’associazione “Angeli Aps es 24” che ha provveduto alle cure ed all’accoglienza della donna.

La pratica per il riconoscimento della protezione internazionale è stata avviata anche in Italia.

1 Commento

1 Commento

  1. Pasquale Padovano

    Pasquale Padovano

    8 Marzo 2019 alle 21:33

    E MBE A TROVATO IL PAESE GIUSTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto