cronaca

Controlli antidroga a Fondi: 36enne trovato con la cocaina “in pietra”

L'uomo, un pregiudicato con precedenti specifici, è stato arrestato dalla Polizia

LATINA – Servizio antidroga a Fondi dopo una segnalazione che indicava nella zona periferica di San Magno-Rene, un continuo viavai di persone dedite allo spaccio di stupefacenti. Gli uomini diretti dal Commissario Pellegrino, hanno attuato un servizio di osservazione e controllo della zona a ridosso dell’Ospedale Civile, anche con la Polizia Scientifica. All’imbrunire i poliziotti impegnati nel servizio a bordo di auto civetta, hanno individuato una Volkswagen Golf nera proveniente da una strada chiusa al traffico e collegata a un appezzamento di terreno, allontanarsi a velocità sostenuta in direzione del centro. Gli agenti l’hanno bloccata alle spalle dell’ex mattatoio comunale. Il conducente è stato subito riconosciuto, si tratta del fondano M.V. di 36 anni già arrestato nel 2005 per il possesso di oltre sette etti di cocaina ed eroina. Il pregiudicato si è agitato quando gli agenti gli hanno comunicato una perquisizione più approfondita, la droga è stata trovata nel suo marsupio, si trattava di 80 grammi cocaina suddivisa in due pezzi di pasta solida. Lo stupefacente sequestrato, si presentava in due grossi involucri definiti in gergo “in pietra”, che essendo pura, doveva essere ancora lavorato attraverso procedimenti di frantumazione e taglio con altre sostanze che certamente avrebbero comportato la triplicazione del suo peso e di conseguenza del suo valore sul mercato. Il 36enne è stato arrestato e associato al carcere di Latina. Ma c’è di più: l’uomo stava guidando una vettura già sottoposta a sequestro, la sua patente è stata quindi revocata.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto