attualita'

“Giro di vite spezzate” fa tappa alla Pfizer Consumer di Aprilia

L'appuntamento il 2 maggio, in bicicletta arriverà Domenico Nese

APRILIA – E’ partita il 28 aprile da Ogliastro Cilento l’iniziativa promossa dal sindacato dei chimici della Uil “Giro le vite spezzate”. E’ una manifestazione itinerante in bicicletta, un giro per l’Italia del lavoro della durata di mille chilometri, un numero simbolico che vuole ricordare le mille vite spezzate nel 2018 da altrettanti incidenti sul lavoro.
La seconda tappa di questo giro d’Italia si fermerà ad Aprilia il 2 maggio. L’evento si svolgerà all’interno della “Pfizer Consumer” di Aprilia, anche questo un luogo scelto per la sua valenza simbolica, questa volta in positivo. Negli ultimi anni, infatti la Pfizer di Aprilia è stato uno degli stabilimenti industriali italiani più attenti alle tematiche della sicurezza sul lavoro. E a dirlo sono i numeri: negli ultimi 4 anni la media degli infortuni nello stabilimento di Aprilia è stata di 0,5. In pratica due infortuni non gravi negli
ultimi 4 anni. Lo stabilimento si è inoltre dotato di un impianto fotovoltaico che dal 2013 ad oggi ha prodotto circa circa 3410 Megawatt di energia pulita, con conseguente mancata immissione di circa 1.173
Tonnellate di CO2 nell’ambiente circostante.
“Purtroppo le cose non vanno altrettanto bene in tanti altri luoghi di lavoro. Il 2019 è cominciato sulla falsariga dell’anno precedente, con un numero di “vite spezzate” che sembra confermare il trend in aumento dei morti sul lavoro in Italia – spiega il segretario della Uiltec di Latina, Luigi Cavallo – Per questo è indispensabile alzare il livello di attenzione, sensibilizzando lavoratori, imprese ed istituzioni ad un sempre più importante lavoro di prevenzione sui luoghi di lavoro”.
Ad Aprilia il 2 maggio sarà presente il Responsabile Nazionale per la sicurezza e l’ambiente Marco Lupi; la Segreteria Regionale Uiltec guidata dal Segretario Riccard Marcelli e la Segreteria di Latina con tutti i Rappresentanti per la Sicurezza che lavorano nelle aziende pontine. Per la Uil sarà presente la responsabile Nazionale per le politiche della sicurezza e dell’ambiente Susanna Costa, Alberto Civica, Segretario Generale della Uil del Lazio e Luigi Garullo, Segretario Generale della Uil di Latina.
L’appuntamento si concluderà con l’arrivo di Domenico Nese, 46 anni, geometra, vicesindaco di Ogliastro Cilento partito dal suo paese il 28 aprile, e pedalerà fino a Milano, dove arriverà il 17 maggio, dopo aver fatto tappa nelle città che ospiteranno il “Giro di vite spezzate” portando ovunque il messaggio di “una nuova cultura della sicurezza sul lavoro”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quotidiano Online di Latina

Proprietà del sito Cod. Fisc. SLVLSN72H15E472O

Testata Registrata presso il Tribunale di Latina n. 06/2016

Concesso in Uso per i Contenuti alla Radio Immagine Uno S.r.l. p.iva 02064050590

Testata Registrata presso il Tribunale di Latina al n. 490 del 28.02.2003

Concesso in Uso per la Commercializzazione a Mondo Radio S.r.l. p.iva 02690280595

Email Redazione
maggio: 2019
L M M G V S D
« Apr    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Tutti i diritti sono riservati - Lunanotizie.it - SLVLSN72H15E472O

In Alto