attualita'

Pendolari, una odissea senza fine: “Chiediamo aiuto alle istituzioni”

Il gruppo di Campoleone chiede interventi celeri e risolutivi

CAMPOLEONE – Una situazione sempre più difficile quella che vivono i pendolari che ogni giorno affrontano vere e proprie traversate per arrivare sul posto di lavoro. A questo proposito “Il gruppo dei pendolari di Campoleone, in rappresentanza delle centinaia di persone che utilizzano la linea FL7 Roma_Napoli e FL8 Roma_Nettuno si rivolgono direttamente ai sindaci agli assessori comunali con delega alla mobilità alle organizzazioni sindacali,alla camera del lavoro, all’associazione dei consumatori affinché sì facciano portavoce, affiancando i lavoratori anche nelle loro proteste, nel chiedere alla regione Lazio, a Trenitalia e a FSI, per la risoluzione concreta dei molteplici problemi che causano gravi disagi. Tali problemi sono dovuti ai molteplici disservizi sulla qualità del viaggio quali ritardi pesanti e continui, l’affollamento dei vagoni, la scarsa comodità a bordo, l’inadeguata climatizzazione, la vetustità delle carrozze, la scarsa pulizia degli scompartimenti e dei servizi igienici”.

Inoltre dal 2016  l’introduzione delle rotture di carico nella stazione di Latina e la cancellazione della fermata a Campoleone dei regionali veloci hanno causato  un allungamento del tempo di percorrenza di circa 20 minuti sulla sola tratta Minturno – Campoleone (con i regionali veloci la stessa tratta si percorreva in circa un’ora).

I pendolari chiedono, “con la massima urgenza, a tutti gli organi competenti di imporre a Trenitalia il ripristino delle fermate a Campoleone dei regionali veloci essendo questa stazione nell’ordine di servizio catalogata di tipologia A-Stazione Rilevante.  Inoltre, si richiede, per sopperire al grave sovraffollamento del treno 2380, di ripristinare la partenza da Minturno o, meglio,  da Sessa Aurunca del treno 12204  che ora parte da Formia alle ore 5.57 e di posticipare la partenza  dopo il passaggio del 2380. I pendolari chiedono inoltre che i treni che collegano Campoleone- Nettuno e viceversa  (FL8) siano in coincidenza con i treni provenienti dal sud Lazio e si chiedono coincidenze ferro-gomma per i pendolari diretti verso i castelli Romani e ad Aprilia”. In supporto dei pendolari di Campoleone anche l’Associazione dei Pendolari Stazione di Minturno.

2 Commenti

2 Commenti

  1. peter rei

    9 Maggio 2019 alle 13:08

    Aspetta e spera

  2. peter rei

    9 Maggio 2019 alle 13:09

    con questa rete ferroviaria, la nuova pontina non serve….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto