cronaca

Processo per Cusani in Tribunale a Latina, presidio dei giornalisti querelati

Intanto i senatori Astorre e Cirinnà presentano una interrogazione al Ministero dell'Interno

SPERLONGA – Presidio dei giornalisti di Latina oggi, in Tribunale a Latina per l’udienza a carico del sindaco di Sperlonga, Armando Cusani, accusato insieme al progettista e all’ex tecnico comunale di lottizzazione abusiva per il piano integrato. Alcune testate sono state querelate dal Comune di Sperlonga per aver riportato un dossier dei carabinieri, secondo il quale dietro l’iter per l’approvazione del piano ci sarebbero interessi della criminalità organizzata. Cusani, con una delibera di giunta, ha chiesto il risarcimento dei danni.

Ne abbiamo parlato con Gaetano Coppola, fiduciario di Latina di Stampa Romana, e con il vicesegretario di Stampa Romana Stefano Romita

Intanto è stata presentata dai senatori Bruno Astorre e Monica Cirinnà una interrogazione al Ministero dell’interno per la Tutela della libertà espressione e cronaca, sollecitata anche dal segretario provinciale del Pd, Claudio Moscardelli che oggi ha portato il suo sostegno ai giornalisti in presidio.

Questo il testo

Al Ministro dell’Interno.

Premesso che:

a seguito della divulgazione a mezzo stampa e su alcuni siti locali on line di notizie aventi ad oggetto il contenuto di una informativa, acquisita al fascicolo del Pubblico Ministero, redatta dal Maggiore del Nucleo Provinciale dei Carabinieri di Latina e inoltrata alla Direzione Distrettuale Antimafia di Roma, la Giunta comunale della città di Sperlonga ha approvato una deliberazione, n. 56 del 9 maggio 2019, con la quale è stato affidato l’incarico ad un legale finalizzato alla tutela dell’immagine della summenzionata città;

nella deliberazione de qua compare un vero e proprio elenco di tutti i quotidiani nazionali e locali, nonché pagine e siti internet, in cui è stata divulgata la notizia riguardante un’indagine inerente l’ipotesi della configurazione di un reato legato alla lottizzazione abusiva con riferimento alla realizzazione di un Piano Integrato di Intervento, realizzato mediante l’impiego di fondi di illecita provenienza legati a soggetti collegati in qualche misura con la criminalità organizzata;

nel dispositivo della richiamata deliberazione di Giunta comunale, l’Amministrazione comunale conferisce incarico ad un legale di avviare azioni civili per il risarcimento dei danni cagionati dalla lesione del diritto di immagine della città di Sperlonga, scaturita dalla divulgazione e diffusione a mezzo stampa e attraverso il web del contenuto dell’informativa succitata;

si chiede di sapere:

se il Ministro sia a conoscenza dei fatti riportati in premessa;

se e come intenda intervenire al fine di garantire la libertà di espressione costituzionalmente garantita, e tutelare il diritto di cronaca.

ASTORRE, CIRINNA’

1 Commento

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto