appuntamenti

Alla Diaphorà di Latina la proiezione di Paese Nostro

Appuntamento questa sera alle 20

LATINA – Il gruppo spontaneo Primo Contatto, con la collaborazione della casa di produzione ZaLab e l’associazione Diaphorà Onlus, propone questa sera un nuovo appuntamento sui temi della “cittadinanza globale”, della diversità e dell’inclusione sociale. Un aperitivo e una proiezione nella sede di Diaphorà accanto al Parco di Fogliano, un momento di incontro per comprendere e per riflettere insieme in una sera d’estate, con l’obiettivo ancora una volta di “conoscere per capire”.

Un appuntamento di cui abbiamo parlato con Renato Chiocca

ASCOLTA

PROGRAMMA

Ore 20.00 Aperitivo sociale a cura di Diaphorà

Ore 21.00 Introduzione a cura di Primo Contatto

Ore 21.30 Proiezione di Paese Nostro

Ore 22.30 Riflessioni Condivise

IL FILM – In Italia esiste un mondo che sta aiutando la crescita del Paese, è quello degli operatori e mediatori dei progetti di accoglienza della rete SPRAR, un sistema pubblico basato sulla sinergia tra Comuni, Ministero degli Interni e associazioni. ZaLab ha voluto raccontare questo mondo, seguendo le vite, i pensieri, i sogni, le fatiche di chi ogni giorno lavora nella costruzione di un futuro complesso e necessario. L’idea è stata proposta nel 2016 ad un bando del fondo FAMI gestito dal Ministero degli Interni. Il bando è stato vinto e il film è stato fatto. Poi però non è mai uscito, perché il Ministero, proprietario dei diritti del film, l’ha chiuso in un cassetto. Sia con Marco Minniti Ministro, sia ora con Matteo Salvini. Ci sembra un grande errore tenere nascosto il racconto di questa Italia, ancora più oggi che sta subendo misure e voci di isolamento e segregazione. ZaLab avrebbe voluto che Paese Nostro fosse mostrato sin dalla sua finalizzazione, a inizi 2017. Non è stato possibile. Ancora oggi non potremmo farlo, invece lo mostriamo. Mettiamo gratuitamente a disposizione di tutti il film che qualcuno vorrebbe non farvi vedere.

DIAPHORA’ ONLUS – Oltre a lavorare sugli aspetti formativi e sociali, finalizziamo molti dei nostri progetti alla creazione di opportunità in grado di creare i luoghi e le situazioni favorevoli alla persona con disabilità, in modo da poter prospettare una vita socio-lavorativa autonoma e indipendente dalla famiglia, contando su tutta una serie di supporti studiati ad hoc a seconda delle necessità e desideri individuali. Questo può essere possibile solo attivando una forma di pensiero culturale lontano da schemi remoti,dove l’assistenza alle persone con disabilità era limitata solo ad un supporto logistico o sanitario. Oggi i nostri figli possono pretendere di diventare interpreti principali della loro vita,contando su un sistema che supporti specifici progetti individuali collocati in una rete di servizi. Tutti i nostri laboratori sono pensati in funzione delle peculiarità di ogni singolo ragazzo ed hanno come unico obiettivo quello di far emergere le loro passioni e i loro sentimenti.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto