politica

L’opposizione di Latina dal Prefetto sul caso Colazingari

Chiesto l'intervento del Ministero dell'Interno

LATINA – I consiglieri comunali di minoranza del Comune di Latina, ad eccezione degli esponenti del PD, sono stati ricevuti oggi dal Prefetto Maria Rosa Trio a seguito della richiesta inviata nei giorni scorsi sul ruolo del presidente del consiglio, Massimiliano Colazingari. L’opposizione gli contesta di non essere garante di tutti i consiglieri, di svolgere il suo ruolo a garanzia solo di sindaco, maggioranza e segretario generale.

“Il Prefetto si è mostrata attenta e disponibile ad ascoltare le rimostranze dei consiglieri che hanno sottolineato il continuo mancato rispetto delle procedure, un atteggiamento che mina il ruolo dell’opposizione. Al Prefetto è stato richiesto di esercitare i poteri sostitutivi previsti dall’articolo 39 del Tuel convocando il consiglio comunale. A tal proposito la dott.ssa Trio ha annunciato che trattandosi di una questione delicata, ha già richiesto un parere al Ministero dell’Interno, che arriverà a breve”, spiega Nicola Calandrini.

“In attesa di una risposta da parte del Viminale, ringraziamo il Prefetto Maria Rosa Trio dell’accoglienza e della disponibilità – dicono i consiglieri comunali presenti all’incontro -. Indipendentemente dal parere, ci auguriamo che il presidente Colazingari cambi questo suo modo di fare e sia più rispettoso del ruolo istituzionale che ricopre e della minoranza stessa”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto