di e con licia pastore

Ventotene, Biografia di una prigione e il rischio di perdere la memoria

Lo studio di Anthony Santilli sull'Ergastolo di Santo Stefano

VENTOTENE – Si è occupato di storia dei fenomeni migratori nel Mediterraneo, ma oggi la sua attenzione si è spostata sulla memoria delle isole minori del Mediterraneo. Anthony Santilli, referente dell’archivio storico del comune di Ventotene e del centro di ricerca e documentazione sul confino politico e la detenzione delle isole di Ventotene e Santo Stefano, è l’autore di Biografia di una prigione. L’Ergastolo di Santo Stefano in Ventotene. 

Un lavoro che richiama inevitabilmente  l’attenzione sul tema del restauro della struttura penitenziaria oggi in rovina e dei fondi europei che rischiano di volatilizzarsi: “Ne va della salvaguardia della nostra storia, sarebbe un danno enorme alla storia del nostro Paese”, dice Santilli.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto