l'intervista

L’estate del mirto selvatico, Gian Luca Campagna presenta il suo nuovo libro

Appuntamento con l'autore domenica 29 settembre al Borgo dei pescatori

SABAUDIA – Gian Luca Campagna presenta la sua nuova fatica letteraria. L’estate del mirto selvatico sarà presentato domani, domenica 29 settembre, alle ore 17, nella Proprietà Scalfati, sulle sponde del lago di Paola, a Sabaudia. Il libro chiude una trilogia dell’autore pontino ed è edito da Fratelli Frilli editori, già disponibile in libreria.

Della genesi del testo abbiamo parlato con lo stesso autore.

ASCOLTA

Il protagonista de “L’Estate del Mirto Selvatico” è Federico Canestri, scrittore in crisi con la moglie e in difficoltà creativa, che decide di tornare nei luoghi dell’infanzia, il Circeo appunto, dopo aver appreso la notizia che in una cavità del Monte Circeo è stato ritrovato uno scheletro di un adolescente. Federico potrebbe sapere a chi appartengono quei resti. Partendo da qui ripercorre la sua adolescenza, l’estate in cui due bande si fronteggiano a Sabaudia, quella dei “buoni” guidata da lui detto Barabba, Hollywood, Tasso Mannaro, Camicetta e Dracula e quella dei “cattivi” capeggiata da Hammer, insieme a Crisantemo, Kamikaze e Moscarda, Mantide e Raffa. Quei resti potrebbero essere di Dracula, scomparso misteriosamente durante un’escursione proprio in quell’estate. In un doppio percorso temporale e narrativo Federico cercherà di scovare gli amici e i nemici di quell’estate per capire che cosa è accaduto in quella notte del 3 luglio 1990.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto