appuntamenti

Festival internazionale del Circo: ecco i vincitori

Il premio Latina d'oro a Zhang Fan

LATINA – Si è conclusa la ventesima edizione dell’International Circus Festival of Italy, la kermesse che ha visto sfidarsi, in cinque giorni, 128 artisti provenienti dai 5 Continenti e 14 Stati. Il Festival, che dal 17 al 21 ottobre si è svolto a Latina in via Rossetti, ha messo in scena nove spettacoli con 24 grandi attrazioni, diverse ed originali, una Mega Parata, un incontro letterario, un convegno, un’assemblea Nazionale e due Meeting Europei con i maggiori esponenti del panorama circense. Gli artisti in gara, a giorni alterni, si sono cimentati davanti a due giurie, fino ad arrivare alla spettacolare serata di gala di lunedì.

La giuria della critica, composta da una nutrita rappresentanza di artisti, appassionati di circo e da giornalisti della stampa di settore Nazionale ed Internazionale e dai rappresentanti della stampa locale, ha avuto una madrina d’eccezione, Manuela Arcuri. “È stato davvero difficile poter assegnare il premio della critica, i numeri erano tutti bellissimi e spettacolari, alla fine abbiamo deciso di stabilire come parametro di scelta l’innovazione – ha affermato la Arcuri – questo ovviamente non significa che gli altri numeri non fossero particolari ed originali, il nostro vincitore ha davvero vinto solo per una lunghezza sugli altri, proprio a sottolineare la difficoltà che abbiamo avuto nel giudicarli”.  Alla prestigiosa Giuria Tecnica, proveniente da 17 Nazioni l’arduo compito di assegnare gli ambiti “Latina d’oro”, d’“Argento” e di “Bronzo”. Il Premio Platimun Gran Prix della 20ª edizione dell’International Circus Festival of Italy è stato assegnato alle tre performance del Rosgoscirk che dalla Russia hanno portato in Italia delle coreografie acrobatiche mozzafiato. Il Latina d’Oro è andato a Zhang Fan che dalla Cina ci ha strabiliati con il numero su “filo molle” dimostrando un equilibrio da “alieno”. Quattro i Latina d’Argento a Ucraina, Brasile, Colombia e Germania. Premiato il numero di cinghie aeree di Mariia Shevchenko, l’audace lanciatore di coltelli Alfredo Silva, i rocamboleschi equilibrismi su filo alto dei The Gerlings e il coreografico numero degli scatenati nove cavallerizzi gli Spinder Familly. Tre i Latina di Bronzo consegnati a Ucraina, Repubblica Ceca e Spagna. A ritirare il riconoscimento il Duo Cabaret con la loro originale esibizioni con lacci aerei, il funambolo Nicol Nicols e il Duo Olivares con il numero di Cinghie e Tessuti. La “Critics Jury” ha impalmato invece il russo Victor Moiseev che, con il suo numero di giocoleria orizzontale, ha portato in pista una delle tradizionali discipline circensi con una splendita innovazione, le sfere, fluorescenti, anziché salire in verticale si muovevano in orizzontale creando un effetto a dir poco magico, lasciando tutti senza fiato, dimostrando che in pista nulla è impossibile. Gli artisti in gara hanno poi ricevuto molti premi speciali. I Premi Speciali per la categoria Children sono stati assegnati, l’Argento al piccolo Oscar del duo Danilo & Oscar e l’Oro alla stupefacente piccola contorsionista Sofia Tepla. Due i Giulio Montico assegnati per questa edizione, all’addestratore Redy Montico e al Clown Fumagalli.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto