cronaca

Latina, protestano in migliaia per dire “No” al caporalato

Sindacati e braccianti agricoli dal Prefetto Maria Rosa Trio

LATINA – E’ iniziata alle 16 la manifestazione delle organizzazioni sindacali di categoria e i braccianti agricoli pontini che si sta svolgendo in piazza della Libertà sotto il palazzo della prefettura. Sono più di un migliaio i partecipanti e il prefetto Maria Rosa Trio ha incontrato una delegazione di lavoratori e gli stessi sindacati per fare il punto sulla situazione, in particolare dopo l’arresto dell’imprenditore agricolo che ha sparato un colpo in aria per far lavorare i braccianti.

QUALI LE PROSSIME MOSSE DA METTERE IMMEDIATAMENTE IN CAMPO DALLA VOCE DEL SEGRETARIO UILA GIORGIO CARRA

REGIONE LAZIO – “Come Regione continuiamo senza sosta il lavoro avviato con il protocollo sperimentale sul contrasto al caporalato firmato lo scorso gennaio presso la prefettura di Latina. Accanto alla sperimentazione – che ha visto l’attivazione di navette gratuite per i braccianti, sportelli dedicati nei centri per l’impiego e un incrocio trasparente della domanda e dell’offerta di lavoro anche tramite una App dedicata – il Lazio si è dotato, lo scorso agosto, di una legge per il contrasto allo sfruttamento in agricoltura. Crediamo si tratti di provvedimenti importanti che restituiscono dignità alle lavoratrici e ai lavoratori e tutelano le aziende sane che operano in questo importante settore”m dice Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro e nuovi diritti della Regione Lazio.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto