le celebrazioni

4 novembre, 19 pontini insigniti dal Presidente della Repubblica

Si sono distinti per l'impegno nella professione, nelle istituzioni e nel sociale. Ecco i nomi

Shares

LATINA – Si sono svolte questa mattina le manifestazioni celebrative del Giorno dell’Unità Nazionale e della Giornata delle Forze Armate, organizzate dalla Prefettura di Latina, d’intesa con il Comando Artiglieria Controaerei di Sabaudia e in collaborazione con il Comune di Latina, i presidi territoriali delle Forze Armate e le Forze di Polizia.

Dopo la celebrazione della Santa Messa nella Cattedrale di San Marco, officiata dal Vescovo della Diocesi di Latina, Monsignor Mariano Crociata e accompagnata dal Coro Interforze, la cerimonia è proseguita presso il parco Falcone-Borsellino con la deposizione della corona al Monumento ai Caduti da parte del Prefetto, Maria Rosa Trio e la consegna, presso l’Aula Magna dell’istituto Tecnico Commerciale Vittorio Veneto – Salvemini di Latina, dei diplomi delle Onorificenze al Merito della Repubblica Italiana conferiti dal Presidente della Repubblica a 19 cittadini della provincia che si sono distinti per il proprio impegno nella professione, nelle istituzioni e nel sociale.

Gli insigniti sono: Giuseppe RACCA, Giovanni LIUZZI, Vincenzo CAMMILLACCI, Domenico BOVE, Fabio ROMANO, Mirko SNIDARO, Marco ROSSI, Antonio ROSSI, Luigi BENVENUTI, Marco DE CHIRICO, Mirko CARDONE, Francesco FINELLI, Giuseppe ELLUL CARDONE, Raimondo PAMPENA, Danilo MARTINO, Mario BORRELLI, Francesco CARDINALE ed Enzo SCORDINO.

Lo schieramento delle rappresentanze militari, dei gonfaloni dei Comuni della provincia e dei labari delle associazioni combattentistiche e d’arma hanno fatto da cornice alle celebrazioni, che hanno visto la partecipazione e il coinvolgimento di tutte le componenti istituzionali, civili, militari e religiose della provincia nonché delle scolaresche e di numerosi cittadini.

La giornata si è conclusa con la consegna delle onorificenze presso la Scuola cui è dedicata la battaglia di Vittorio Veneto, la cui vittoria conseguita al prezzo di grandissimi sacrifici, permise di completare il processo di unificazione nazionale dopo oltre un secolo di lotte risorgimentali perseguite tenacemente da una folta schiera di martiri e patrioti che credevano in un’Italia unita, indipendente e libera. Presso il Parco “Falcone – Borsellino” è stata allestita anche una mostra statica interforze.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto