parte 1

Scuole, l’indagine di Eduscopio premia il Majorana di Latina e il Liceo Classico di Sezze

La classifica è ottenuta analizzando il percorso degli studenti nel primo anno di università

LATINA – Una classifica delle scuole italiane ottenuta analizzando il percorso degli studenti nel primo anno di università o nel mondo del lavoro. Lo descrive la sesta edizione di Eduscopio, l’indagine della Fondazione Agnelli firmata dai ricercatori Gianfranco De Simone e Martino Bernardi che hanno analizzato i dati di circa 1.260.000 diplomati italiani in tre successivi anni scolastici (a.s. 2012/13, 2013/14 e 2014/15) in circa 7.000 indirizzi di studio nelle scuole secondarie di II grado statali e paritarie.

In provincia di Latina il quadro è buono. Fermandoci all’analisi dei soli Licei, emerge che ben preparano gli studenti al mondo universitario. Gli alunni, infatti, riescono a superare, nella maggior parte dei casi brillantemente, il primo anno, accumulando i punti di credito necessari e anche con buoni voti. Eduscopio fa infatti una media tra i due fattori, normalizzati in una scala che va da uno a 100 e  crea l’indice Fga che, nelle scuole pontine è il seguente: per il liceo classico Alighieri è 64,36;  meglio va il Pollione di Formia che arriva al 64,81%. Tutti gli altri licei classici in provincia registrano un indice Fga che va tra il 60 e il 52%. Diversa la situazione per i licei scientifici: il Majorana ottiene l’indice più alto in assoluto in provincia, il 73,34%, seguito dal Fermi di Gaeta al 72,17% e dal Leon Battista Alberti di Minturno con un Fga del 72,10%; segue il 71,08% del Ramadù di Cisterna e in quinta posizione si trova il Grassi con un indice Fga del 71%. Non sono particolarmente brillanti i dati dei licei linguistici: l’indice Fga del Majorana di ferma al 55,98%, quello del Manzoni è del 49,30%.

LA PIU’ INCLUSIVA – Altro capitolo riguarda invece gli studenti che arrivano alla maturità in cinque anni, senza dunque bocciature o ritiri. Secondo Eduscopio le scuole più inclusive sono quelle che riescono a seguire i ragazzi in modo completo, dando il giusto supporto per non essere bocciati: “In media, sono gli studenti che provengono dalle scuole che non praticano una severa politica di scrematura quelli che ottengono in risultati migliori una volta all’università, a conferma che efficacia formativa ed equità possono andare di pari passo”, dicono i ricercatori della Fondazione Agnelli.  E’ così che si scopre che la scuola più inclusiva in provincia di Latina è il Pacifici e De Magistris di Sezze dove per il liceo Classico la percentuale di ragazzi che arriva alla maturità seguendo un regolare percorso è del 91,4%, per lo scientifico dell’80%. Segue il Pollione che arriva all’84,5%, e il liceo scientifico Grassi con il 79,8%. La maglia nera, secondo lo studio, va al Ramadù di Cisterna: solo il 59,5% di studenti arriva alla maturità senza bocciature.

 

 

2 Commenti

2 Commenti

  1. Veronica Cuomo

    Veronica Cuomo

    7 Novembre 2019 alle 18:31

    Tiziana Cuomo, Cinzia Fiorot

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quotidiano Online di Latina

Proprietà del sito Cod. Fisc. SLVLSN72H15E472O

Testata Registrata presso il Tribunale di Latina n. 06/2016

Concesso in Uso per i Contenuti alla Radio Immagine Uno S.r.l. p.iva 02064050590

Testata Registrata presso il Tribunale di Latina al n. 490 del 28.02.2003

Concesso in Uso per la Commercializzazione a Mondo Radio S.r.l. p.iva 02690280595

Email Redazione
Novembre: 2019
L M M G V S D
« Ott    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Tutti i diritti sono riservati - Lunanotizie.it - SLVLSN72H15E472O

In Alto