cronaca

Coronavirus, corsa all’acquisto di mascherine: introvabili a Latina

Odissea per otto turisti pontini sulla Costa Smeralda, fermi per 24 ore al Porto di Civitavecchia

LATINA – Odissea per otto passeggeri pontini sulla Costa Smeralda, rimasta bloccata in porto a Civitavecchia per oltre 24 ore a causa della presenza di due turisti cinesi che presentavano sintomi influenzali e che hanno subito fatto pensare al Coronavirus. I 7 mila passeggeri sono rimasti sulla nave per 24 ore possibilità di scendere a terra, comunicazioni ufficiali, e informazioni sul temuto contagio apprese solo dal web. I passeggeri stanno sbarcando solo in queste ore, proprio nel momento in cui arriva la notizia di due turisti cinesi a Roma, risultati positivi al virus e ora ricoverati in isolamento all’ospedale Spallanzani.

MASCHERINE INTROVABILI – E intanto è psicosi per le mascherine, praticamente introvabili in tutte le farmacie di Latina. “Eravamo impreparati – spiega il presidente dell’ordine dei farmacisti, Roberto Pennacchio – è stata una vera e propria corsa all’acquisto. Sinceramente non ci aspettavamo così tante richieste. Inoltre anche i magazzini sono rimasti sprovvisti, proprio per la enorme richiesta degli ultimi giorni”. I farmacisti intanto, spiega Ginevra Giannatonio, presidente dei Giovani farmacisti di Latina, si stanno organizzando “per un’attività di prevenzione e conoscenza del Coronavirus”.

15 Commenti

15 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto