politica

Consiglio provinciale, approvati Documento unico di Programmazione e schema del Bilancio di previsione

7 milioni per le strade, 3 milioni per la differenziata, 9 per i Consorzi di bonifica

LATINA – Il Consiglio provinciale ha approvato nella seduta odierna il Documento unico di Programmazione 2020/2022 e lo schema del Bilancio di previsione 2020 e pluriennale 2020/2022. Tra le voci principali dei documenti di programmazione contabile figurano: 7 milioni di euro che saranno utilizzati per la manutenzione ordinaria e straordinaria della viabilità provinciale; 9 milioni di euro rappresentati da fondi regionali per i Consorzi di Bonifica che saranno utilizzati congiuntamente a tali enti per interventi di manutenzione ambientale; un milione e mezzo di euro in arrivo dal Ministero come ristoro per la servitù nucleare che è destinato a interventi su viabilità, piste ciclabili e in generale miglioramento della qualità ambientale; 5 milioni di euro di fondi regionali saranno invece utilizzati per potenziare la formazione professionale; 3 milioni di euro destinati al potenziamento della raccolta differenziata.

Per quanto riguarda la manutenzione degli istituti scolastici entro la prossima estate saranno conclusi i lavori avviati su tutti gli istituti per i quali sono stati spesi complessivamente 10 milioni di euro. A breve la Provincia dovrebbe inoltre incassare 4 milioni di euro per l’alienazione al Demanio dell’istituto Sani/Salvemini destinato a ospitare il Comando provinciale dei vigili del fuoco.

Il presidente Carlo Medici ha sottolineato l’esigenza di una ristrutturazione dell’organico dell’ente e ha voluto evidenziare come rispetto al passato la provincia sia in grado di investire somme sulla manutenzione delle scuole e delle strade di sua competenza,

Tra gli interventi della seduta quello del consigliere di Aprilia Domenico Vulcano che ha chiesto rassicurazioni per la situazione scolastica, in particolare del ‘Meucci’, che in controtendenza, ha un incremento delle richieste di iscrizioni rispetto alle proprie capacità ricettive.

La consigliera Rita Palombi ha invece chiesto di poter affrontare in maniera più specifica e dettagliata gli interventi in programma in sede di competenti Commissioni, richiesta che è stata accolta.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto