economia

Cassa in deroga, accordo per 145 milioni di euro nel Lazio

I sindacati: "Nessuno deve rimanere escluso"

LAZIO – Intesa raggiunta la scorsa tra Regione Lazio, sindacati e associazioni datoriali per l’accordo quadro sulla cassa integrazione in deroga per dare una risposta tempestiva ai lavoratori e lavoratrici in questa fase di emergenza. “Nessuno deve rimanere escluso e con questa intesa facciamo la nostra parte anche qui sul nostro territorio – spiegano Cgil, Cisl e Uil – Come stabilito dal decreto di riparto, la conferenza stato/regioni ha destinato al Lazio circa 145 Milioni di euro per la cassa in deroga. La Regione Lazio, per il tramite dell’assessore al Lavoro Claudio Di Berardino, ci ha rassicurato che questa disponibilità è solo una prima dotazione finanziaria e siamo impegnati congiuntamente affinché il Governo stanzi quanto prima ulteriori risorse per dare piena copertura e garantire continuità di reddito ai lavoratori e alle lavoratrici più fragili, come appunto quelli che accederanno alla cassa in deroga. La cassa in deroga è uno strumento in più anche per quelle aziende non essenziali e per fermare le attività laddove questo non sia ancora stato fatto. Pensiamo che sia giusto sottolineare che adesso tutte le aziende – di ogni ordine e dimensione – hanno un ammortizzatore sociale per sospendere la propria attività tutelando la propria salute e quella dei propri dipendenti”.

1 Commento

1 Commento

  1. Erika

    25 Marzo 2020 alle 14:34

    La paura fa 90, nessuno ha responsabilità di contaggio, almeno che non vada in giro se deve stare a casa in quarantena o se non segue le indicazioni del ministero della salute. Ma non è il caso del signor.Paolo, che non conosco, sono solo un acquirente del punto vendita di Sabaudia a me vicino. Le faccio tanti auguri di pronta guarigione!!! Si faccia Forza, passerà questo momento difficile per tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto