cronaca

Coronavirus, quattro nuovi positivi in provincia di Latina

Si trovano a Latina, Roccagorga, Priverno e Formia

LATINA – Salgono a 4, dopo alcuni giorni di andamento molto positivo, i contagi di Coronavirus in provincia di Latina nelle ultime 24 ore, lo rende noto il bollettino della Asl. I quattro contagiati, di cui tre trattati a domicilio, si trovano nei comuni di Latina, Roccagorga, Priverno e  Formia. Non si è registrato alcun decesso e non ci sono pazienti ricoverati in Terapia intensiva del Goretti. 26  le persone uscite dalla sorveglianza domiciliare nelle ultime 24 ore mentre ne restano in isolamento 195.

Intanto partiranno oggi i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario, sui medici di medicina generale, i pediatri di libera scelta e i farmacisti della provincia di Latina. Lo ha reso noto l’assessorato alla salute della Regione Lazio spiegando anche che sono 50 i nuovi casi positivi nel Lazio nelle ultime 24 ore, 18 dei quali legati ad un cluster di quattro nuclei familiari posti in isolamento nella Asl Roma 1 e causato dalla partecipazione ad un funerale.

ROCCAGORGA – “Ci è appena giunta l’informazione di un caso di positività da Covid-19 a Roccagorga. Si tratta di una persona già ospedalizzata , i cui contatti familiari sono stati informati dalla Asl che ha attivato, come da protocollo, tutte le misure di sorveglianza sanitaria. Auguriamo una pronta guarigione alla persona colpita dal virus. Invitiamo la popolazione a non diffondere panico, ma nello stesso tempo richiamiamo al rispetto delle regole e a non abbassare la guardia mantenendo le distanze di sicurezza, adottando adeguate misure di protezione ed evitanDo spostamenti non strettamente necessari. Ricordiamo che esistono anche persone positive asintomatiche, questo rende molto più difficile prevenire il contagio. Continuiamo a dimostrare il grande senso civico che ci ha contraddistinto finora e che deve necessariamente accompagnarci ancora perché l’emergenza non è finita.”

FORMIA – “Il nuovo caso è di una signora di ritorno dalla Toscana, dove è rimasta bloccata prima del lockdown. Dal 4 maggio, potendo rientrare nei luoghi di residenza, la signora è tornata, si è autodenunciata, messa in quarantena, ha fatto il tampone e risultata positiva. Nessuno ha avuto contatti con la signora che ha avuto un ottimo comportamento civico”. Lo scrive il sindaco Paola Villa

PRIVERNO – “Dopo il ricovero di ieri del nostro concittadino, risultato positivo al Covid 19, oggi sono stati effettuati molti tamponi sia ai suoi familiari, sia al personale e ai pazienti del Centro dialisi di Priverno perché come abbiamo appreso nel corso della giornata il paziente ricoverato è un dializzato che ha frequentato il centro. Poco fa mi hanno comunicato i risultati dei tamponi effettuati agli operatori e ai pazienti del Centro dialisi che hanno evidenziato purtroppo due persone positive, fortunatamente asintomatiche, una di Priverno e una di un altro Comune. Attendiamo ancora gli esiti dei tamponi effettuati ai familiari. Relativamente alla fonte del contagio, tra le ipotesi più plausibili ci potrebbe essere quella di una clinica romana nella quale alcuni giorni fa il nostro concittadino ricoverato al Goretti ha sostenuto un piccolo intervento. Tifiamo tutti per lui perché guarisca subito e per le altre due persone perché restino asintomatiche e superino presto questa brutta esperienza. Informo inoltre che sempre la Asl ha comunicato di aver messo in sicurezza il Centro dialisi”. Lo comunica il sindaco Anna Maria Bilancia

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto