cronaca

In carcere imprenditore di Aprilia che interrava rifiuti nella cava di via Corta

Il provvedimento eseguito dalla Polizia

LATINA – Un noto imprenditore di Aprilia è stato rintracciato e arrestato dalla Polizia nella giornata di ieri poichè gravato da un provvedimento definitivo di pene emesso dall’Ufficio Esecuzioni della Procura di Roma per una serie di reati, quali abuso edilizio, ricettazione, lottizzazione abusiva, estorsione e violazione della normativa in materia di rifiuti. P.A. di 56 anni, è già stato arrestato nel 2017 dopo una complessa attività investigativa della Squadra Mobile e dalla Sezione Polizia Stradale di Latina per traffico di rifiuti intorno alla cava di Via Corta ad Aprilia. È stato rintracciato dagli investigatori del Commissariato di Cisterna nel comune di Aprilia dove ha ricevuto formale notifica del provvedimento, con il quale è stato ordinato il suo immediata arresto ed il successivo trasferimento presso il più vicino istituto di detenzione dove dovrà espiare quattro anni, quattro mesi e nove giorni di reclusione. Al termine delle formalità di rito, l’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Latina.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto