caso rifiuti

Abc denuncia i consiglieri comunali entrati di notte in azienda senza autorizzazione

L'accesso abusivo è costato anche il licenziamento di un sorvegliante

Shares

LATINA – Finisce con una denuncia da parte della Abc l’accesso notturno al sito aziendale sulla Via Bassianese da parte di alcuni consiglieri di opposizione uno dei quali anche sindacalista, che è costato il licenziamento di un sorvegliante addetto alla portineria che li ha fatti entrare senza autorizzazione.

“Dopo aver attentamente esaminato gli atti e verificato le modalità di accesso dei soggetti all’interno dell’Azienda – si legge in una nota dell’azienda per i Beni Comuni –  il  Consiglio di Amministrazione ha deliberato  la volontà di sporgere denuncia querela. Certo è che, almeno per coloro che ricoprono cariche pubbliche, ci si sarebbe attesi un maggior rispetto delle regole, posto che la violazione di un sito presidiato, ancorché di proprietà pubblica, non è in alcun modo consentito e che l’Azienda avrebbe certamente autorizzato l’accesso in un normale orario di lavoro”.

Erano stati proprio Massimiliano Carnevale, Vincenzo Valletta e Armando Valiani a diffondere le foto davanti ai cumuli di sacchi della spazzatura tolti dalle strade e accumulati nel sito mentre l’impianto privato che doveva accoglierli, quello della Rida di Aprilia, era chiuso.

Se c’erano rifiuti stoccati all’interno del sito aziendale  – dice in sostanza il gestore – era per far fronte all’emergenza creata dalla Rida che si è fermata dal 27 giugno al 6 luglio. “Una situazione emergenziale e non imputabile ad Abc che con senso di responsabilità e vicinanza al proprio territorio, ha attivato una serie di soluzioni organizzative e logistiche per contenere gli effetti negativi sulla città generati dal fermo impianto prolungato di RIDA Ambiente”. Si chiedono i vertici dell’azienda pubblica: perché l’attenzione si è appuntata su chi ha subito l’emergenza (Abc), invece che su chi l’ha creata(Rida)?

Anche la Asl dal canto suo aveva chiesto un intervento urgente per evitare danni alla salute pubblica: “Le operazioni (lo stoccaggio di cumuli di rifiuti nel sito di Via Bassianese ndr) non hanno compromesso in alcun modo l’ambiente, né la salute dei lavoratori di ABC anzi, hanno consentito di ridurre in modo molto significativo il quantitativo di rifiuti lasciati per le strade con rischi evidenti per la salute pubblica, specie in un periodo assolutamente particolare qual è il tempo che stiamo vivendo e per di più nei giorni di grande caldo”.

Il licenziamento dell’addetto al servizio di portineria è stato comunicato nei giorni scorsi alla Abc  dalla società incaricata del servizio di vigilanza.

1 Commento

1 Commento

Lascia un commento

Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto