l'intervista

L’economia fatica a ripartire, Olivetti: “Un nuovo lock down segnerebbe la fine di molte aziende”

Il presidente di Impresa negli studi di Radio Immagine: Roma - Latina e legalità i temi da cui partire

LATINA – Le imprese temono molto una seconda chiusura perchè mentre alcuni settori anche durante il lock down non hanno mai fermato la produttività, come il farmaceutico, il manifatturiero e il turismo hanno subito un grosso stop e un nuovo lock down potrebbe significare la chiusura definitiva. “La nostra economia si basa su export e turismo, ma questi settori stanno ancora subendo le conseguenze della prima chiusura. Non solo: le attività che hanno continuano in smart working hanno comunque calato il fatturato e il mercato riparte molto lentamente”, lo afferma Giampaolo Olivetti, presidente di Impresa, che questa mattina abbiamo ospitato negli studi di Radio Immagine.

Per ripartire c’è bisogno di opere e la Roma Latina è certamente fondamentale in questo momento: “Dopo aver letto le affermazioni dei 5 Stelle, ho subito chiamato la Regione e sono stato rassicurato che l’iter per l’avvio dell’opera non è bloccato, la Roma Latina continua a essere un’opera strategica per il territorio”.

Impresa ha inoltre incontrato il prefetto di Latina Maurizio Falco per trattare il tema della legalità: “Dalla cronaca, anche quella degli ultimi giorni, esce uno spaccato certamente non lusinghiero per la provincia, invece voglio dire che per 10 aziende che lavorano nell’illegalità ce ne sono almeno 1000 che fanno della legalità il loro punto forza e questo dovrebbe essere reso noto”.

QUI L’INTERVISTA COMPLETA AL PRESIDENTE DI IMPRESA GIAMPAOLO OLIVETTI

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto