attualità

Approvato dalla Regione il project review della Roma – Latina e della Cisterna – Valmontone

Moscardelli: "L'impego della de Micheli: finanziamenti certi. E per Latina anche le opere complanari"

LAZIO – Approvati oggi dalla Giunta della Regione Lazio l’analisi di fattibilità e il project review del corridoio intermodale Roma-Latina e del collegamento Cisterna-Valmontone.

“Al documento approvato oggi in Giunta è necessario premettere che come assessorato ho più volte incontrato le parti interessate, dai Sindaci del territorio ai Comitati ribadendo da una parte la necessità delle due opere e l’attenzione posta su di esse dalla Regione, dall’altra l’opportunità di una revisione del progetto. Il provvedimento è frutto del lavoro del Tavolo Tecnico costituito da Regione Lazio, Ministero, ANAS e Autostrade del Lazio e persegue tre obbiettivi: minor consumo di suolo, razionalizzazione degli investimenti suddividendo ogni fase dell’opera in lotti funzionali, riduzione dei costi di realizzazione per contenere le tariffe di pedaggio”.

Così in una nota Mauro Alessandri, Assessore ai Lavori Pubblici e Tutela del Territorio , Mobilità della Regione Lazio.

“Le due opere, come ribadito anche dalla Ministra De Micheli pochi giorni fa, rimangono prioritarie per il Governo e per la Regione Lazio. Per l’autostrada Roma-Latina è stato individuato un percorso normativo e amministrativo che non richiede commissariamento e nei giorni scorsi si è costituito il consiglio di amministrazione della nuova società autostradale, con soci Anas e Regione Lazio, che provvederà alla realizzazione dell’opera. La bretella Cisterna-Valmontone sarà invece commissariata secondo quanto previsto dal decreto Semplificazioni per le infrastrutture complesse sotto il profilo progettuale e con particolari difficoltà sotto i profili dell’esecutività o criticità delle procedure tecnico-amministrative. – conclude l’assessore regionale –  Concordiamo inoltre con la decisione del MIT di scorporare le due opere, decisione che eviterebbe l’applicazione di un pedaggio sulla Cisterna-Valmontone che, a questo punto, si qualificherebbe non più come arteria autostradale ma come superstrada”.

L’INIZIATIVA PD CON LA MINISTRA – L’impegno della Ministra De Micheli era stato ribadito nella videoconferenza del PD con il Ministro Infrastrutture  al quale avevano preso parte il  Vice Presidente della Regione Lazio Leodori e Assessore LLPP Alessandri. “Finanziamenti certi per autostrada Roma Latina e bretella Campoverde Valmontone – tangenziale Latina confermata. Tavolo permanente promosso dal PD con associazioni e sindacati e Camera Commercio per monitorare le opere insieme ai livelli istituzionali”, è in sintesi quanto emerso dall’iniziativa del PD del Lazio e della Provincia di Latina, introdotta dai Segretari Astorre e Moscardelli.

Il PD e le rappresentanze istituzionali del partito hanno rappresentato la volontà di realizzare investimenti per infrastrutture senza precedenti per la nostra provincia – sottoliena ancora Moscardelli – I collegamenti trasversali con l’autostrada A1 creano sviluppo per la nostra provincia (Bretella, raddoppio Monti Lepini e raddoppio Formia Cassino insieme a pedemontana per collegare il porto di Gaeta con l’autostrada) e portano all’integrazione del Lazio sud come area vasta Latina Frosinone di oltre un milione e centomila abitanti.
Il Ministro Paola De Micheli è intervenuta insieme al prof. Catalano della struttura di missione del Ministero. Sono intervenuti con Leodori e Alessandri, anche l’assessora Enrica Onorati, il Presidente della Provincia Medici , i consiglieri regionali Forte e La Penna, il segretario PD Latina Franca Rieti e il capogruppo Nicoletta Zuliani.
Il territorio è intervenuto in forze con il Presidente della Camera di Commercio Acampora e con le associazioni di categoria CNA, Federlazio, ANCE, Confagricoltura, Coldiretti, Confcommercio, Confesercenti, Impresa; con i sindacati CGIL , CISL e UIL . Tutti hanno testimoniato il forte consenso del territorio alle opere infrastrutturali. Il PD si è impegnato affinché questo tavolo politico ed istituzionale con il territorio sia permanente e monitori il percorso per realizzare le infrastrutture.

Per la Roma- Latina e la Bretella Campoverde Cisterna Valmontone ci sono finanziamenti attuali per 468 milioni di euro. Dal primo gennaio 2021 saranno disponibili le ulteriori risorse previste dalla legge di bilancio pari a 250 milioni di euro, anche se lo stanziamento supera il limite del 49% previsto dalla legge. La sentenza del Consiglio di Stato che ha censurato in parte la gara d’appalto del progetto di finanza prevede la possibilità di seguire la strada della concessione. Così sarà Autostrade Lazio a realizzare in concessione l’opera. Non sarà nominato commissario perché non serve visto avanzato stato progettuale e visto che è in concessione per cui non è previsto commissario . L’aumento del contributo pubblico e la rivisitazione del progetto con la razionalizzazione della tratta Spinaceto Fiumicino non più necessaria visto il rafforzamento intervento del collegamento GRA – Fiumicino , hanno consentito di abbattere il pedaggio in particolare per i pendolari ed avere minor consumo di suolo. L’entrata a Roma è migliorata con un tridente su Eur e su GRA ovest e GRA est .

LE ALTRE OPERE – Le altre opere come complanari , tangenziale e Borgo Piave Borgo Sabotino sono confermate e finanziate con altri strumenti di finanza pubblica. La struttura di Missione valuta anche il collegamento tra Latina e Stazione. Il PD propone di riprendere la Strada Mare Monti già finanziata dalla Regione Lazio nel 2005 con 10 milioni di euro e poi persi dal Comune nel 2012 per aver fatto progettazione e non aver iniziato i lavori.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto