cronaca

Fuochi d’artificio vicino al carcere di Latina, fermate 4 donne

La Polizia le ha bloccate poco distanti da via Aspromonte

A Latina da alcuni mesi si registrano atti di solidarietà verso i detenuti, da parte di persone che manifestano la loro vicinanza ai reclusi mediante l’esplosione di fuochi pirotecnici, nei pressi del perimetro esterno del carcere di via Aspromonte. Ieri pomeriggio, grazie a mirati servizi di controllo del territorio, i poliziotti della Digos in collaborazione con la Polizia Penitenziaria, sono riusciti ad identificare quattro donne, tra i 24 e i 40 anni, che avevano acceso una batteria di fuochi tra via Mugilla e via Quarto. Le donne, tutte provenienti da fuori Provincia, sono state sanzionate per la violazione alle prescrizioni per la prevenzione della diffusione del Covid-19, e verranno denunciate per il reato di accensioni ed esplosioni pericolose.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto