cronaca

Covid nelle scuole a Latina, restano aperte Manzoni, Majorana e Da Vinci

In questi istituti si sono registrati poco più di 20 contagi, ma diversi sono nella stessa classe

LATINA – Ieri mattina si è svolto in Prefettura un vertice convocato dal Prefetto Maurizio Falco per valutare la situazione di alcuni istituti scolastici superiori di Latina, in particolare i licei Majorana e Manzoni, e un istituto comprensivo, il Leonardo Da Vinci, nei quali era emerso un incremento del numero dei contagi da Covid-19.

In accordo con la Asl e sulla base dei dati a disposizione non sono stati adottati provvedimenti di chiusura delle scuole. Si procederà invece come è stato fatto fino ad ora, con la messa in quarantena delle classi coinvolte dai contagi e un monitoraggio costante. Il tavolo, su indicazione del Prefetto, si riaggiornerà domani. Il sindaco Coletta presente all’incontro, ha proposto di effettuare uno screening diagnostico della popolazione scolastica, con tamponi ogni 15 giorni direttamente nei plessi. Potrebbe essere una soluzione per garantire l’attività in presenza.

I contagiati in quelle scuole attenzionate in realtà non sono molti, sono circa 6 al Majorana, 10 al Manzoni e 5 alla Da Vinci, ma la cosa che aveva preoccupato i dirigenti scolastici, era la presenza di più positivi nella stessa classe. Sentinella anche per indentificare la cosiddetta variante inglese, che al momento sembra scongiurata.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto