la cerimonia alle 11

Un anno fa la prima vittima del Covid a Latina, l’Inps ricorda Francesco Spagnolo

Gli sarà intitolata la sala riunioni all'ottavo piano

LATINA – Un anno fa a Latina moriva per covid Francesco Spagnolo, prima vittima del virus che ha fatto solo in provincia 550 morti. Il dirigente dell’Inps si era spento il 23 marzo 2020 dopo 12 giorni di ricovero al Goretti, nonostante non avesse altre patologie. Ha lasciato tre figli e la moglie, ma anche i tanti amici e i colleghi per i quali è sempre stato un esempio.
Per questo stamattina alle 11 la Direzione e il Comitato provinciale della sede Inps di Latina svolgeranno, da remoto, una commemorazione per l’ex responsabile del settore “Prestazioni sostegno al reddito” della sede di Latina a cui verrà intitolata la sala riunioni all’ottavo piano.
“L’iniziativa si svolge a distanza di pochi giorni dalla giornata di commemorazione delle vittime del Covid, virus che il 23 marzo di un anno fa ha portato via Francesco – spiegano il direttore della sede di Latina Maurizio Mauri e il presiedente del Comitato provinciale Salvatore Piccoli – funzionario impeccabile, completamente dedito al suo lavoro, sempre svolto con passione e impegno nei confronti dei cittadini. Francesco era uno dei riferimenti importante di quanti, tutte le mattine, si recavano presso la sede Inps a chiedere informazione sulle domande presentate. Era riferimento di cittadini, Patronati, Consulenti del Lavoro. Interlocutore anche dello stesso Comitato provinciale nel confronto di merito dei ricorsi presentati dagli utenti. In tanti si rivolgevano a lui anche per pareri su interpretazioni normative”, ricordano Mauri e Piccoli.
“Dal 23 marzo 2020 ad oggi, tutto è cambiato, la pandemia ha radicalmente modificato la vita degli italiani e le stesse funzioni delle Istituzioni, tra cui l’Istituto previdenziale, che, pur modificando l’organizzazione del lavoro e il rapporto con l’utenza ha continuato a svolgere il suo ruolo”.
All’iniziativa di oggi parteciperanno, in collegamento, oltre alla Direzione e al Comitato provinciale, la Direttrice Generale dell’Inps nazionale Gabriella Di Michele, il Presidente del Civ nazionale Guglielmo Loy, la Direttrice regionale Inps Lazio Rosanna Casella, il Presidente del Comitato regionale Lino de Luca, La R.S.U. della Sede e tutti i dipendenti. A benedire la sala sarà il parroco di fiducia della famiglia Spagnolo accompagnato dalla moglie di Francesco, Claudia. La cerimonia inizierà con un minuto di silenzio in ricordo di Francesco e di tutte le morti causate dal Covid in questi 12 mesi in provincia e in Italia. La celebrazione si concluderà proprio con l’intitolazione della sala riunioni a Francesco Spagnolo.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto