a latina

Approvato dalla Commissione Ambiente lo schema del nuovo Contratto di servizio di ABC

Ascoli: "L'obiettivo è far crescere il capitale di fiducia nei confronti dell’Azienda"

LATINA – E’ stato approvato questa mattina dalla Commissione consiliare Ambiente, lo schema del nuovo Contratto di servizio dell’Azienda per i Beni Comuni di Latina. Ad illustrare il documento e i suoi allegati, il Direttore Generale ABC Silvio Ascoli alla presenza del Vice Presidente del CdA Angela Verrengia, dell’Assessore all’Ambiente Dario Bellini e del Dirigente del Servizio Ambiente Giuseppe Bondì.

In particolare sono stati illustrati il “Disciplinare tecnico dei servizi”, l’allegato “Definizioni di standard tecnici indicatori di performance”, la “Tabella esemplificativa del canone” e “Tabella indicizzazione canone”. Con il nuovo schema di contratto la ABC si è già adeguata agli standard ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) che entreranno in vigore a partire dal luglio 2022, relativi alle modalità di controllo degli standard prestazionali.

I servizi descritti nel documento sono dimensionati per il totale delle utenze del territorio comunale, pari a 52.830 utenze domestiche e 7.900 utenze non domestiche, per un costo a corpo annuo a regime pari a circa 16.081.000 euro, in perfetta coerenza con il Piano Industriale approvato con delibera n. 55 del 5 agosto 2019. Oltre ai servizi di base relativi alla raccolta e trasporto, spazzamento e lavaggio strade e rapporti con l’utenza sono previsti, compresi nel canone, servizi su richiesta individuale per il conferimento di ingombranti, sfalci e potature e tessili sanitari (pannolini e pannoloni).

 “Abbiamo lavorato per costruire uno strumento contrattuale in grado di controllare il nostro operato con l’obiettivo di far crescere il capitale di fiducia nei confronti dell’Azienda, e far sì che ogni cittadino sia consapevole di ciò che è a valle del suo impegno quotidiano nella differenziazione dei materiali” ha dichiarato il Direttore generale ABC Silvio Ascoli.

1 Commento

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto