sindacale

La Nalco chiude lo stabilimento di Cisterna

Chiarlitti: "C'è un progetto di riconversione sul quale si sta lavorando"

CISTERNA DI LATINA – Lo stabilimento Nalco di Cisterna chiude nel corso di quest’anno. I motivi sono quelli che erano già stati raccontati dai sindacati alla fine dello scorso mese: allontanamento del mercato, mancanza di volumi, costi di produzione e il sito di Cisterna che non è più strategico nel mercato di riferimento.

C’è però già un’idea, su cui si sta lavorando per la riconversione del sito, ce lo ha spiegato il segretario della Filtecem Cgil Frosinone e Latina, Sandro Chiarlitti

ASCOLTA

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto