sport

Play-off 5°posto, la Top Volley Cisterna battaglia ma cede al tie-break con Piacenza

Sabbi, con 28 punti, è stato il miglior realizzatore del match

CISTERNA – La Top Volley Cisterna ha ceduto al tie-break la sfida con il Gas Sales Bluenergy Piacenza. Un 2-3 con i pontini sempre in rimonta, fermati solo da un black-out in avvio del quinto e ultimo spicchio di gara: alla luce di questo risultato Cisterna sale a cinque punti nella classifica dei play-off per il quinto posto, appendice al campionato di Superlega, che mette in palio il posto nella prossima edizione della Challenge Cup. Con 28 punti (e il 65% in attacco) Giulio Sabbi è stato miglior realizzatore del match: una prestazione notevole che aggiunge all’ottima prestazione di squadra, un cambio di passo notevole rispetto alla regular season.

Gianrio Falivene (presidente Top Volley Cisterna): «Abbiamo cominciato finalmente a giocare a pallavolo e abbiamo ritrovato Sabbi. La stagione? Personalmente non si riscatta così perché le scorie che abbiamo ce le porteremo dietro per parecchio tempo. I pensieri per il futuro li facciamo sempre ma a questi dovranno seguire le azioni, speriamo si tratti di bei pensieri perché ne abbiamo avuti troppi. Baranowicz? Non abbiamo contattato nessuno ma lui è uno che sa tenere molto bene la palla tra le mani».

Giulio Sabbi (Top Volley Cisterna): «Stiamo battagliando nonostante abbiamo giocato un primo set non bello, ma siamo stati bravi a reagire e a rimanere concentrati in campo e sappiamo che le partite saranno tutte così perché nessuno vuole perdere. Top Volley diversa? Sicuramente per noi è stata una prima parte di stagione deludente, la società merita questo tipo di prestazioni, c’è rammarico, è stata una stagione travagliata e non dobbiamo nasconderci, ora pensiamo solo al futuro».

Michele Baranowicz: «Un passo in avanti verso i primi quattro posti, la Top Volley ha giocato una partita importante, noi siamo stati bravi a restare sempre in partita con uno strappo importante in avvio del quinto set. Tensione? C’è nervosismo, è normale, ma alla fine l’importante è vincere. Mercato? Al momento non ho il contratto con nessuno, l’importante è finire la stagione poi si vedrà e se il mio nome viene associato alla Top Volley mi fa piacere perché è una società che ha voglia di rivincita ed è una piazza storica della pallavolo italiana».

In avvio di partita Boban Kovac ha schierato Seganov in palleggio opposto a Sabbi, di banda Cavuto e Tillie, Szwarc e Krick al centro con Cavaccini libero. Dall’altra parte della rete Piacenza risponde con Baranowicz in palleggio opposto a Finger, di banda Antonov e Clevenot, centrali Mousavi e Candellaro con Scanferla libero.

La Top Volley cede il primo set a Piacenza (13-25) subendo la maggiore concretezza in attacco della formazione allenata da coach Bernardi che costringe i pontini a rincorrere fin dall’inizio del match (4-7, 5-10) poi a metà set Tillie e soci provano a ricucire con un mini-break (8-12) ma Piacenza scappa ancora (12-19) e si prende il primo spicchio di gara.

Nel secondo set la Top Volley rimette il match in equilibrio vincendo 25-20 e dimostrando di aver metabolizzato in fretta l’avvio di partita. Sabbi trascina, Tillie è presente e anche il resto dei giocatori in campo: dall’11-11 arriva la prima sgasata della Top che sale fino al 13-11 e poi ancora un allungo fino al 15-12. Sul 23-17 il parziale è in ghiaccio ma nel finale, dal 24-18, la Top Volley pasticcia e Piacenza annulla due set point prima dell’errore al servizio di Clevenot che regala il 25-20 ai pontini.

La Top perde il terzo spicchio di partita 22-25 con una percentuale di attacco migliore di Piacenza ma con sei errori al servizio che pesano abbastanza. Dopo l’inizio giocato in equilibrio (9-10) Piacenza si stacca, martellando dalla linea dei nove metri, e si prende un margine di vantaggio di quattro lunghezze che conserva per buona parte del set (12-16). Nel finale Sabbi (7 punti e 70% in attacco in questo set) prova a trascinare i suoi (20-23) ma Piacenza non molla e trova il 20-24: due set point annullati dalla Top Volley Cisterna. che resta comunque agganciata alla partita, prima del punto decisivo di Antonov che regala a Piacenza il 22-25.

Sotto 1-2 il quarto set è combattutissimo e la Top lo strappa ai vantaggi (27-25) al termine di una vera e propria battaglia. I pontini sono sempre avanti (11-8, 12-10, 15-12) e Piacenza accusa il colpo: il 19-16 arriva con il primo tempo di Szwarc, poi sul 22-18 la Top Volley ruggisce e Piacenza accusa ancora. Bernardi bisticcia con Baranowicz e lo sostituisce con Izzo così Piacenza recupera dal 23-19 al 23-23. Si va ai vantaggi, Baranowicz torna in campo, la Top arriva sul 24-23, Piacenza annulla due set point, ma è Cisterna a spuntarla.

La Top Volley, dopo aver rimesso in equilibrio la partita ancora una volta, cede al tie-break 9-15. Decisivo il black-out iniziale che ha portato Piacenza avanti 4-10, poi dal 6-13 Cisterna ha recuperato fino al 9-13 grazie a un prolifico turno al servizio di Szwarc, ma l’aggancio non è riuscito poiché Piacenza ha spinto fino al 9-15 finale nonostante i cinque punti di Sabbi

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quotidiano Online di Latina

Proprietà del sito Cod. Fisc. SLVLSN72H15E472O

Testata Giornalistica Registrata presso il Tribunale di Latina n. 06/2016 dalla Consultia Group S.r.l.

Concesso in Uso per i Contenuti alla Radio Immagine Uno S.r.l. p.iva 02064050590

Testata Registrata presso il Tribunale di Latina al n. 490 del 28.02.2003

Concesso in Uso per la Commercializzazione a Mondo Radio S.r.l. p.iva 02690280595

Email Redazione
Aprile: 2021
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Tutti i diritti sono riservati - Lunanotizie.it - SLVLSN72H15E472O

In Alto