ASCOLTA RADIO LUNA ASCOLTA RADIO IMMAGINE ASCOLTA RADIO LATINA  

Il Vicepresidente del Parlamento Europeo: “Presto a Santo Stefano una Conferenza sulla promozione dei diritti umani”

Massimo Castaldo sull'isola insieme alla commissaria straordinaria di Governo Silvia Costa

A solo un giorno di distanza dalla visita del Presidente Mattarella a Ventotene, la Commissaria Straordinaria di Governo Silvia Costa si è recata in visita all’ex carcere borbonico di Santo Stefano insieme a Massimo Castaldo, Vicepresidente del Parlamento Europeo con delega a diritti umani e democrazia, Domenec Ruiz Devesa, Parlamentare europeo e relatore sull’Educazione civica europea, Gerardo Santomauro, Sindaco di Ventotene, Francesco Tufarelli, Direttore Generale Ufficio coordinamento Politiche dell’Unione europea al Dipartimento per le Politiche europee della Presidenza del Consiglio e a Paolo Cutolo, Direttore della Biblioteca Comunale di Ventotene.

Durante l’incontro, la Commissaria ha lanciato la proposta di un’alleanza con il Parlamento Europeo attraverso un progetto pilota ispirato ai valori fondanti della democrazia, del rispetto dei diritti umani e dell’educazione civica, in linea con la Costituzione europea.

La proposta è stata subito raccolta da Massimo Castaldo: “Quest’anno, al campus di San Nicolò a Venezia, si è tenuto un grande evento sullo stato dei diritti umani nel mondo. Sarebbe bello, appena ve ne saranno le condizioni, organizzarne uno qui a Santo Stefano, per il forte richiamo che questo luogo simbolico ha. Un sito del genere – ha proseguito il Vicepresidente del PE – si presterebbe in modo eccezionale a questo fine. Farò da trait d’union per portare qui una conferenza di alto livello, che potrà diventare ricorrente, su iniziative di promozione dei diritti umani”.

“Tutto questo si sposa con la visione che sta nascendo: Ventotene e Santo Stefano sono due facce della stessa medaglia. L’Europa non sarebbe Europa senza diritti umani” ha sottolineato Gerardo Santomauro, Sindaco di Ventotene.

La settimana dedicata alla celebrazione dell’80°anniversario del Manifesto prosegue con una serie di importanti appuntamenti politici e culturali, da cui uscirà sempre più rafforzata la dimensione europea di Ventotene e Santo Stefano, mentre il Progetto di recupero dell’ex carcere, in linea con il cronoprogramma, vede a breve l’assegnazione della gara per i lavori di messa in sicurezza (il cui avvio operativo del cantiere è previsto a fine ottobre), mentre è ancora aperto il Concorso Internazionale di progettazione architettonica, lanciato lo scorso 30 giugno da Ventotene.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto