cronaca

Nove persone messe in salvo dalla Guardia costiera al largo di Sperlonga

L'allarme è stato lanciato dai bagnanti

GAETA – Ieri mattina la sala operativa della Guardia Costiera di Gaeta si è attivata per una richiesta di assistenza, arrivata da un bagnante, presso le Grotte di Tiberio del Comune di Sperlonga, relativa alla presenza di alcune persone in evidente difficoltà in mare. Nove, nel complesso, le persone assistite dal battello della Guardia Costiera di Gaeta, in servizio presso la postazione estiva di Sperlonga. Durante il pattugliamento marittimo per la vigilanza balneare nell’ambito dell’Operazione estiva “Mare Sicuro 2021”, il mezzo navale della Capitaneria di porto è stato dirottato in zona dalla sala operativa. In un primo momento, il personale militare ha soccorso sei soggetti in difficoltà, di cui tre assistenti bagnanti che, valutate le condizioni di sicurezza, sono dovuti intervenire per soccorrere i malcapitati.

L’attività dei bagnini si è complicata in considerazione della forte risacca presente in zona e, pertanto, si è reso necessario l’allertamento della Guardia Costiera.

Ultimato l’intervento e verificate le buone condizioni di salute delle persone soccorse, il gommone della Guardia Costiera è dovuto partire nuovamente alla volta dello stesso tratto di mare per assistere ulteriori tre bagnanti che si trovavano nelle stesse difficoltà. Le operazioni si sono concluse anche in questo caso con esito positivo, con le persone condotte in sicurezza nel porto di Sperlonga.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto