cronaca

Amante violento arrestato dalla Polizia in un albergo sulla Pontina

Se la donna avesse denunciato lui le aveva promesso di vendicarsi sulla figlia e sulla sorella disabile

LATINA – Un pregiudicato 46enne di Nettuno è stato arrestato dalla Polizia di Latina poiché responsabile di una violenta aggressione ai danni una donna di 50 anni con la quale intratteneva una relazione da circa 6 mesi. I due, si erano dati appuntamento in un albergo sulla Statale Pontina ma quella che doveva essere una notte d’amore si è trasformata in un incubo. L’uomo, secondi i particolari emersi, dopo aver assunto abbondanti alcolici e cocaina, si è scagliato contro la donna colpendola con efferata violenza al volto. L’intervento della Volante e anche del 118 è stato richiesto dallo stesso personale dell’albergo, intervenuto a difesa della donna.

La furia dell’uomo non si è placata nemmeno in presenza degli agenti tanto che, ha tentato di colpire nuovamente la donna. Per bloccarlo i poliziotti hanno dovuto usare lo spray urticante.

Altri particolari emersi dal racconto della vittima hanno permesso di ricostruire un rapporto da sempre connotato dalle pesanti angherie e violenze dell’uomo che in due occasioni precedenti aveva già costretto la donna a ricorrere alle cure di presìdi ospedalieri della zona, facendola poi desistere dallo sporgere denuncia con la minaccia di farle sequestrare la figlia e di farle uccidere la sorella disabile, da personaggi della malavita romana di cui millanta la conoscenza. L’uomo è ristretto in stato di arresto nelle camere di sicurezza della Questura, in attesa di essere trasferito in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Dovrà rispondere dei reati di lesioni personali, maltrattamenti aggravati, minacce aggravate, oltre che di resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto