politica

Prime consultazioni a Latina, il sindaco Coletta: “Lavorare insieme sui punti principali per la crescita della città”

Un nuovo incontro si terrà nelle prossime 48 - 72 ore. 

LATINA – “Abbiamo parlato dell’importanza di dare risposte alla città. I cittadini hanno deciso che sia io a guidarla e il verdetto delle liste hanno composto un consiglio comunale a maggioranza di centrodestra. Latina dunque ci ha chiesto di governare insieme. Ho fatto appello al senso di responsabilità di ognuno perchè in questo momento la città vuole e merita risposte certe”. Lo ha detto il sindaco di Latina Damiano Coletta che oggi ha incontrato la coalizione del centrodestra e la consigliera Annalisa Muzio.

Ho proposto un’agenda di punti sui quali convergere e fare sinergia. abbiamo smussato alcune divergenze, era importante ribadire il segnale di distensione mettendo la parola fine a una competizione elettorale aspra. Come succede nello sport, quando finisce una partita, ne inizia una nuova, e quella che giochiamo è per la città di Latina”. Coletta ha proposto un tavolo per Latina presentando progetti in un momento in cui la politica deve trovare sinergie.

Tra i punti elencati: la riqualificazione urbana, il distretto della salute, la costruzione dell’0spedale, l’ospedale di comunità e la quattro case della salute, l’edilizia, la valorizzazione del turismo e la chiusura del ciclo dei rifiuti.

Coletta ha proposto anche ai rappresentanti del centrodestra di fornire alcuni nominativi per avere figure di competenza. “Questa è un’occasione per tutti e deve essere colta. Latina può essere un modello di governo dove mettere a disposizione della città migliori competenze”. Un nuovo incontro si terrà tra le prossime 48 – 72 ore.

ASCOLTA COLETTA

“ La condizione senza la quale sarebbero impossibili non tanto i ragionamenti politici, quanto i rapporti umani fra i blocchi che si sono contrapposti alle recenti amministrative, è una ritrovata pacificazione. Occorre dismettere una retorica manichea che ha inteso dividere il mondo in buoni e cattivi, onesti e disonesti. Abbiamo ascoltato con attenzione le ragioni per le quali il primo cittadino ha chiesto un colloquio con le forze politiche che, al primo turno, hanno conseguito la maggioranza dei seggi in Consiglio Comunale. Ci è stata comunicata la volontà di stilare, nelle prossime 72 ore, una “road map” che indichi su quali basi politiche e programmatiche ipotizzare un dialogo. Il senso di responsabilità verso la città ed i nostri concittadini ci ha indotto a non percorrere l’ipotesi di una sfiducia che avrebbe, inevitabilmente, condotto la città ad un commissariamento. Abbiamo anche illustrato al Sindaco alcuni temi irrinunciabili per la nostra coalizione. La città, come il resto del Paese, dovrà gestire al meglio le risorse del Pnrr che, è bene sottolinearlo, non rappresenteranno la soluzione a tutti i mali ma certamente un impulso per ridare vigore al nostro tessuto sociale e produttivo. Capiremo nelle prossime ore le modalità e le forme in cui il Sindaco intende coinvolgerci e, soltanto allora, decideremo il da farsi nell’esclusivo interesse della città”, scrivono i segretari della colazione di centrodestra.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto