cronaca

Latina, tre candidati consiglieri presentano ricorso per tornare alle urne

Segnalano irregolarità in almeno 30 sezioni su 116

LATINA – Tre candidati consiglieri non eletti a Latina chiedono la ripetizione del voti del primo turno di elezioni. Secondo la loro stima, in 33 seggi il numero di votanti e schede non combacia. Un precedente si era avuto nel 2018 a Cisterna. Il ricorso, presentato da alcuni candidati di centrodestra, punta a sovvertire l’esito del primo turno quando nè Coletta nè Zaccheo ottennero la maggioranza finendo poi al ballottaggio. Secondo quanto contenuto nel documento presentato dai ricorrenti, ci sarebbero gli estremi per irregolarità in 30 sezioni su 116. Il ricorso, presentato dall’avvocato De Simone, se accolto porterebbe all’annullamento della proclamazione degli eletti e dunque dell’attuale consiglio, proprio come accaduto a Cisterna nel 2018.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto