cronaca

Formia, omicidio Romeo Bondanese, chiuse le indagini. Cinque minori rischiano il processo

Gli avvisi notificati dal pm della Procura per i minorenni di Roma

FORMIA – Indagini chiuse per l’omicidio di Romeo Bondanese, il ragazzo di 17 anni morto lo scorso 16 febbraio dopo una rissa a Formia, vicino al Mc Donald di via Vitruvio. Ieri il pubblico ministero della procura per i minorenni di Roma, Maria Perna, ha notificato gli avvisi e si prepara a chiedere il giudizio per i cinque indagati, tutti minorenni.  Uno di loro, un 17enne originario di Casapulla, in provincia di Caserta, deve rispondere dell’omicidio, gli altri sono accusati di rissa. Il 17enne infatti è ritenuto il responsabile della coltellata che ha ucciso Bondanese ma risponde anche del tentato omicidio di un altro ragazzo, parente della vittima, rimasto ferito a una gamba da un altro fendente. Gli altri tre minori di Portico di Caserta, Recale e Casapulla e al cugino di Romeo Bondanese, residente invece a Formia, sono accusati di rissa.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto