cronaca

Operazione Atlantide della Guardia Costiera, a Gaeta 69 controlli in mare e 10 mila euro di multe

In un anno 300 controlli

Si è conclusa l’operazione nazionale “Atlantide” della Guardia costiera, finalizzata alla intensificazione dei controlli sull’intera filiera della pesca marittima, condotta in un momento particolarmente sensibile in ragione dell’aumento esponenziale della domanda di prodotto ittico in occasione delle festività natalizie.

Rilevante lo sforzo profuso in questo contesto dal personale del Compartimento marittimo di Gaeta, che a fronte di 69 controlli in mare a bordo di unità da pesca professionali e a pescatori sportivi, presso gli esercizi commerciali e la grande distribuzione e sui veicoli adibiti al trasporto di prodotti ittici, ha elevato sanzioni amministrative per circa 10.000 euro, di cui circa la metà per infrazioni concernenti il mancato rispetto delle norme sulla tracciabilità dei prodotti della pesca, con connessi provvedimenti di sequestro del prodotto ittico e applicazione per i pescatori professionali delle sanzioni accessorie dell’applicazione di punti sulla licenza di pesca, provvedimento quest’ultimo che in caso di reiterazione dell’illecito può portare alla sospensione del titolo abilitativo.

Complessivamente, nel corso del 2021, i vari Uffici marittimi del Compartimento marittimo di Gaeta hanno effettuato circa 300 controlli in materia di pesca, tra mare e terra, ed elevato sanzioni per circa 45.000 euro.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto