attualità

Amaseno: avviate con successo le prove di funzionamento sul nuovo pozzo Donkey

Il Presidente Acqualatina: «Un nuovo importante passo nel percorso di miglioramento del servizio a favore dei cittadini di questo territorio.»

Nei giorni scorsi, Acqualatina ha avviato le prove di funzionamento sul pozzo Donkey, nel Comune di Amaseno. Il pozzo è stato realizzato con lo scopo di rafforzare il sistema idrico di Amaseno e creare un’alternativa alla sorgente di Fontana Grande: l’unica che attualmente alimenta il paese.

«Migliorare costantemente il servizio a favore dei cittadini del nostro territorio, in un’ottica di tutela ambientale, è il faro che guida ogni nostra attività.» Afferma il Presidente, Michele Lauriola. «L’attivazione del pozzo Donkey rappresenta un nuovo importante passo nel percorso di miglioramento del servizio a favore dei cittadini di questo territorio.»

Il Sindaco Como: «L’attivazione di questo pozzo ci rende ottimisti per la continuità del servizio a favore del nostro Comune. Lo abbiamo fortemente voluto perché siamo ben coscienti che i cambiamenti climatici in corso richiedano soluzioni rapide e incisive. Ringrazio lo staff tecnico e il Consiglio di Amministrazione di Acqualatina, per l’impegno.»

L’attivazione del pozzo Donkey si inserisce nel più ampio piano per il potenziamento della flessibilità e resilienza dell’intero sistema idrico del territorio dell’ATO4, che ha lo scopo di far fronte ai cambiamenti climatici e alle emergenze più diverse. Recupero delle perdite di rete, potenziamento delle centrali esistenti, interconnessione di reti e centrali e attivazione di nuove fonti sono le principali leve di tale progetto.

In caso di necessità, dunque, i cittadini dei Comuni dei Monti Lepini possono attualmente contare su circa 200 litri al secondo aggiuntivi, grazie al potenziamento della Centrale Fiumicello, al potenziamento della Centrale Sardellane, al nuovo Campo Pozzi di Roccagorga e ora anche al nuovo pozzo Donkey.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto