ASCOLTA RADIO LUNA ASCOLTA RADIO IMMAGINE ASCOLTA RADIO LATINA  

il blitz della guardia di finanza

Operazione contro sfruttamento e caporalato in otto aziende agricole tra Sabaudia e Terracina: la metà dei braccianti irregolari

Su 103 lavoratori, 50 avevano contratti non corrispondenti, 6 i clandestini

LATINA – La Guardia di Finanza ha avvito alcune attività ispettive per il contrasto allo sfruttamento e al lavoro nero in provincia di Latina, soprattutto nel comparti agricolo. Sono 8 le aziende controllate, alcune inquadrate come cooperativa.
Oltre 50 finanzieri hanno effettuato interventi presso le sedi, i campi e le serre di coltivazione delle aziende operanti a Sabaudia e Terracina, anche con il supporto del mezzo aereo del Reparto Operativo Aeronavale di Civitavecchia per monitorare anche dall’alto la presenza di lavoratori o braccianti, in ragione della particolare estensione delle aree agricole interessate.
Le Fiamme Gialle, oltre ad acquisire, per il successivo esame, documentazione contabile ed extracontabile relativa alla gestione delle società e in particolar modo ai rapporti lavorativi in essere, hanno identificato i lavoratori presenti e acquisito anche dai dipendenti stessi informazioni in ordine all’effettiva natura del rapporto di lavoro, alle caratteristiche delle prestazioni svolte e alle condizioni lavorative.
Identificati 103 lavoratori, tutti di nazionalità estera (in particolare, indiana, del Bangadlesh e nord-africani); tra questi 6 sono risultati del tutto privi del permesso di soggiorno e, dai primi riscontri, sono emerse irregolarità sul almeno 50 posizioni lavorative, quali ad esempio la totale assenza di contratto di lavoro o un numero di ore effettivamente prestate in eccesso rispetto a quelle risultanti dal contratto o ancora la corresponsione di salari e paghe orarie per importi inferiori a quelli dichiarati ufficialmente.
Sono in corso approfondimenti al fine di ricostruire le singole posizioni e di verificare anche la sussistenza di ulteriori o più gravi condotte abusive, di sfruttamento e di “caporalato”.

1 Commento

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto