La protesta

Giustizia, incarichi agli esterni: gli avvocati alzano il tiro

Azione dimostrativa delle toghe, è rottura con la presidenza e si protesta

Avvocati in assemblea in aula Corte D'Assise

Avvocati in assemblea in aula Corte D’Assise

LATINA  -Hanno proclamato un giorno di astensione, fissato per dopo l’estate, alla ripresa dell’attività giudiziaria. Gli avvocati del Foro di Latina alzano il tiro dopo la decisione del Tribunale di affidare gli incarichi  per i concordati e fallimenti ai professionisti campani. E’ questo quello che è emerso questa mattina nel corso dell’assemblea che si è svolta in Corte d’Assise. Alla giornata di astensione parteciperanno anche gli altri ordini professionali e poi i sindacati. Questa decisione rappresenta un punto di rottura con la presidenza del Tribunale dopo che ieri gli avvocati sono stati <ignorati> per l’arrivo del presidente della Corte di Cassazione e del Presidente della Corte d’Appello, giunti  in Tribunale a Latina per la presentazione di un libro scritto da un magistrato. <E’ stato uno sgarbo>, ha detto il presidente dell’Ordine Gianni Lauretti. L’assemblea questa mattina ha dato mandato anche di alzare i toni in merito ai disagi sia negli uffici del giudice di pace che nel palazzo di giustizia di piazza Bruno Buozzi.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto