la tragedia

Lorenzo, immersione fatale: oggi i funerali del giovane apneista di Latina

L'ultima battuta di pesca, poi non è più risalito. Alle 10 il saluto nella Chiesa di Borgo Sabotino

LATINA Sea is my home. Lo scriveva Lorenzo Igliozzi sui suoi profili social dove pubblicava le foto delle sue battute di pesca, orgoglioso e sorridente. E’ stato tradito dalla sua passione più grande, dal mare che tanto amava, lo studente di 19 anni del Galilei di Latina scomparso giovedì mentre si immergeva in apnea davanti alla costa di Latina, tra Torre Astura e Foce Verde con alcuni amici. La tragedia all’improvviso: forse il ragazzo inseguiva qualche preda a diversi metri di profondità, potrebbe aver avuto un malore o aver calcolato male i tempi di risalita, fatto sta che l’amico che era con lui non vedendolo risalire si è messo alla ricerca, ma quando il corpo è stato avvistato  e riportato a terra non c’era già più nulla da fare e nulla ha potuto l’intervento del 118 che nel frattempo era stato allertato.

Ieri a scuola, presso l’istituto tecnico di Latina dove Lorenzo avrebbe dovuto frequentare l’ultimo anno, ancora aperto per i corsi di riparazione, il dispiacere era forte: lo studente viene ricordato come un bravissimo ragazzo, sempre sorridente, educato e gentile. In lutto il C.S. ASTREA, il circolo di Latina specializzato in immersioni che il ragazzo frequentava.

I funerali saranno celebrati oggi alle 10 nella Chiesa di Borgo Sabotino, la frazione in cui la famiglia vive.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto