il 5 ottobre a matera

Al senologo di Latina Fabio Ricci il Premio Internazionale alla Parola

La diffusione della cultura della prevenzione centrale nelle sue attività di medico

Shares

LATINA – Riceverà a Matera il “Premio Internazionale alla Parola”, II edizione per aver saputo spiegare anche attraverso l’arte, la condizione della donna che subisce un intervento al seno, e il percorso doloroso, ma anche pieno di speranze che si trova ad affrontare chi si ammala di cancro alla mammella. Il premiato è Fabio Ricci, direttore clinico della Breast Unit dell’Ospedale Goretti di Latina, insignito lo scorso anno dell’Onorificenza di Commendatore dell’Ordine “Al merito della Repubblica Italiana” e fresco di due cittadinanze onorarie, al Comune di Roccagorga e a Gaeta.

Si tratta di un premio alla parola ideato da  Rosaria Zizzo, scrittrice salernitana e dalla soprano Paola Occhi che spiegano: “Senza le parole nulla avrebbe senso, sono il tramite tra gli esseri umani. La parola è l’espressione della vita, della creazione. I romanzi, le poesie, le canzoni sono parole. Un quadro, una scultura, una musica hanno un nome, i documentari, gli spettacoli, le arringhe, il teatro, il giornalismo, la radio, il conforto e le cure ai malati, tutto è parola. Da qui la decisione di premiare coloro che con le parole hanno dato vita a qualcosa di immortale nei loro ambiti di attività o interesse”.

Al senologo  Fabio Ricci, che ritirerà il premio il 5 ottobre nella sala consiliare del Comune di Matera-Città della Cultura, viene riconosciuta proprio la capacità di promuovere la cultura della prevenzione, che è anche il modo più efficace per combattere il cancro. Un’attività che pratica senza sosta proprio attraverso le Parole.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto