-45

Coppa del Mondo di canottaggio a Sabaudia, parte il conto alla rovescia

Alessio Sartori: "Spingiamo forte sull'acceleratore per dimostrare che Sabaudia è all'altezza dell'evento"

SABAUDIA – Il conto alla rovescia è ufficialmente iniziato. A 45 giorni (da oggi 20 aprile) dalla terza prova di Coppa del Mondo di canottaggio in programma a Sabaudia dal 4 al 6 giugno e oggi (martedì 20 aprile) è stato il primo di una serie di appuntamenti che accompagneranno la Città delle Dune sino al weekend di gare previsto sul lago di Paola. Una prima presentazione dell’evento in compagnia di tutte quelle persone che hanno contribuito e stanno contribuendo alla buona riuscita di una manifestazione di vitale importanza per il territorio e per tutta la regione. A fare gli onori di casa, l’olimpionico di canottaggio, oggi vice sindaco del Comune di Sabaudia, ma soprattutto Presidente del Comitato Sabaudia Rowing, Alessio Sartori. “Questa terza prova di Coppa del Mondo – ha tenuto a sottolineare Sartori – sarà il primo di cinque appuntamenti che nel corso dei prossimi tre anni porranno Sabaudia al centro del mondo remiero internazionale. Una terza prova di Coppa del Mondo che abbiamo voluto fortemente, grazie, anche e soprattutto, al supporto di Coni, Federazione, Regione, Provincia, Ente Parco, Marina Militare e di tutti gli altri Gruppi sportivi militari, da sempre la storia remiera italiana e di Sabaudia. Stiamo lavorando sodo e in questi giorni che ci separano dall’evento, faremo altrettanto, spingendo forte sull’acceleratore per dimostrare che Sabaudia è all’altezza dell’evento”.

Da Sartori al presidente del Coni, Giovanni Malagò: “Sabaudia saprà essere all’altezza della situazione grazie all’apporto di chi, Comune in testa, ha sempre creduto in questo progetto. Noi come Coni, Federazione, Regione, Provincia, Marina Militare e gli altri Gruppi sportivi, abbiamo supportato sin dall’inizio questa candidatura. Ora non vediamo l’ora di iniziare”.

Particolarmente colpita dalle parole di Malagò, la padrona di casa, il sindaco di Sabaudia, Giada Gervasi: “Le parole di Giovanni Malagò sono un qualcosa che deve spronarci ancora di più a rendere questo evento indimenticabile – ha spiegato il primo cittadino – Sabaudia saprà essere all’altezza perché da sempre ha fatto gioco di squadra e continuerà a farlo nel corso dei prossimi anni, perché saremo pronti, come lo siamo stati, a candidarci anche per altri eventi. Abbiamo sposato lo sport, in questo caso il canottaggio, sin dall’inizio e siamo fieri di averlo fatto”. Regione Lazio e Provincia di Latina al fianco di Comune, Coni e Federazione e Marina Militare. Marina Militare che sarà il motore di questa manifestazione. Significativo l’intervento del Capo Ufficio Affari Generali della Marina Militare Giuseppe Berutti Bergotto, Stato Maggiore Marina Militare: “La Marina Militare si appresta ad affrontare questa nuova sfida con impegno ed entusiasmo. La Forza Armata sostiene ed incentiva da sempre la pratica degli sport ed in particolare quelli a connotazione acquatica anche perché l’acqua è il nostro elemento naturale distintivo da sempre. Lo sport rappresenta per la Marina Militare un fondamentale ed imprescindibile pilastro nei programmi addestrativi e didattici degli istituti di formazione, perché si fonda sul concetto di sacrifico ed equipaggio e contribuisce alla formazione di quelle caratteristiche morali e disciplinari ritenute essenziali alla formazione dei professionisti del mare che a vario titolo comporranno la Forza Armata.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto