formia

Rete da pesca illegale a pochi metri dalla riva, sequestro della Guardia Costiera

L'attrezzatura semi sommersa lunga 300 metri: pericolosa per i bagnanti

rete illegale guardia costiera

FORMIA – Operazione sul litorale formiano della Guardia Costiera. Nella giornata di ieri, l’equipaggio della Motovedetta CP 548, in località Don Bosco, ha avvistato un segnale di plastica semi sommerso a pochi metri dalla riva, in quel momento frequentata da numerosi bagnanti.

Si trattava di una rete da pesca posizionata abusivamente all’interno della fascia destinata alla sola balneazione e, pertanto, particolarmente pericolosa ed insidiosa per gli inconsapevoli bagnanti presenti sul litorale.

La rete da pesca, priva di ogni segnale previsto in materia di sicurezza in mare, lunga circa 300 metri, è stata posta sotto sequestro. Sono in corso indagini per individuare i proprietari della rete illegale collocata in una zona di mare particolarmente sensibile.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto