giudiziaria

Operazione Melody. Il Riesame conferma le esigenze cautelari per gli indagati

Spaccio di droga, l'indagine condotta nei giorni scorsi dai carabinieri della Compagnia di Terracina

carabinieriLATINA – Operazione Melody.  Il Tribunale del Riesame conferma le esigenze cautelari nei confronti degli indagati.
Ha retto in aula, davanti ai giudici del riesame di Roma, l’impianto probatorio contro il quale gli indagati dell’operazione condotta nelle scorse settimane dai carabinieri della Compagnia di Terracina su un giro di spaccio, avevano presentato ricorso. Confermate le esigenze cautelari per Michele e Davide Terracciano, che rimangono in carcere. Anche l’ultima tornata dei ricorsi, la cui riserva è stata sciolta il 18 novembre scorso, non ha alleggerito la posizione degli altri ricorrenti. I giudici hanno disposto la custodia cautelare ai domiciliari, a fronte di quella in carcere, solo per  Alessandro Simonelli e Giuliana Guglietta. Confermate le esigenze cautelari anche per gli altri ricorrenti: Marco Iacovacci, Elio Di Lelio, Rocco Coppolella, Danilo Tammetta, Vera Martinelli, Alessandro Forte, Carla Di Vizio e  Simone Bonaldo.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto