Cronaca

Spari al Circeo, Alessandro Zof torna in carcere

Notificata una nuova ordinanza dopo che il Riesame aveva annullato tutto

FOT958B

LATINA- Torna in carcere Alessandro Zof, indagato e arrestato e poi tornato in libertà per decisione del Tribunale Riesame per l’agguato avvenuto lo scorso marzo al Circeo, all’esterno dell’American Bar. Zof che deve rispondere dell’accusa di duplice tentato omicidio si era prima costituito in Procura e successivamente era stato scarcerato senza alcun obbligo. Il gip Mara Mattioli sulla scorta di nuovi elementi che sono emersi ha accolto la richiesta del pm Gregorio Capasso e le risultanze investigative della Squadra Mobile e degli agenti del Commissariato di Terracina e ha arrestato il giovane che è stato trasferito in carcere. Poche ore dopo l’agguato, Alessandro Zof si era reso irreperibile e una settimana dopo si era presentato in Procura per costituirsi. <Sono emersi nuovi elementi di prova a suo carico nel quadro indiziario – fanno sapere dalla Questura in una nota, non potendosi escludere ulteriori fughe, l’ordinanza del gip è stata eseguita tempestivamente procedendo all’immediato rintraccio>. A casa dell’indagato sono state trovate delle valigie pronte, un particolare che lascia pensare all’intenzione di rendersi nuovamente irreperibile.

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto