VOLLEY SERIE BM GIRONE G

Al PalaHydra netto 3-0 per i padroni di casa

CIS RETI TLC HYDRA VOLLEY LATINA – CDP FENICE PALLAVOLO ROMA 3 - 0 (25-22; 25-11; 25-20)

15235522_10154233660627199_5783868579934574903_o

LATINA – Si torna finalmente a giocare tra le mura amiche con l’Hydra Volley che non lascia scampo alla Fenice Roma chiudendo la settima giornata con un netto  3 – 0  (25-22; 25-11; 25-20) passando in testa alla classifica del girone G con 18 punti, su sette partite sei vittorie. Unica sconfitta al tiebreak alla terza giornata sul campo di Marigliano, ma gli uomini di Gatto prendono il comando.

Nel primo set l’Hydra passa subito in vantaggio con l’ace di Yuri Testagrossa  e il muro vincente di De Luca (5-2) mantenendo il vantaggio fino al primo time out (8-3). Al rientro Roma accorcia le distanze ma l’Hydra allunga di nuovo con l’attacco vincente dell’opposto De Luca che vale il +5 (15-10). La Fenice non si scoraggia e torna in partita con il muro che funziona (17-14), ci pensa il capitano Quartarone di seconda intenzione ad allungare. Sul servizio Renzettti porta i suoi al 19 pari. Finale di set combattuto, si gioca punto a punto, entra De Fabritiis e segna il 23esimo punto il neoentrato, con De Luca l’Hydra esce vincitrice per 25-22 conquistando il primo parziale.

Il secondo set è tutto firmato Cis Hydra, si porta in breve tempo sul 5-1 costringendo il coach romano Giordani a chiamare subito time out (8-4). L’Hydra avanza di quattro lunghezze sugli avversari, con ben quattro ace consecutivi di Quartarone arriva a 16-9 e con Ranieri Tenti il gap diventa insostenibile per i romani (21-10). Sono calate le difese capitoline l’Hydra ne approfitta chiudendo il parziale per 25-11.

Nel terzo parziale la Fenice Roma vuole recuperare i due set di svantaggio, trovando la parità sul 5 pari ma ci mette poco la formazione di casa a sorpassare gli ospiti (9-7). Roma non vuole mollare, Renzetti trascina i suoi sul 14 pari ma i due ace di De Fabritiis valgono il 17-14. La Cis determinata vuole chiudere, Bacca manda la squadra a quota 20 costringendo Giordani a fermare il tempo22-18 al ritorno sul campo, l’Hydra resta in vantaggio con l’attacco vincente di De Luca arriva anche il match ball poi chiudono i ragazzi di Gatto per 25-20 la settima giornata prendendosi l’intera posta in palio e passando dritti in prima pozione in classifica. La chiave, usando le parole di Marco Ranieri Tenti, è una squadra unita dentro e fuori dal campo. Prossima sfida domenica 4 dicembre in casa CML Vesuvio Cimitile, reduce dalla sconfitta di Lifecommunity in terra laziale.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto