Emergenza

Crisi idrica nel Sud Pontino, Fazzone interroga i Ministri Galletti e Delrio

Accuse alla Regione: "Ci dia acqua dalla sorgente di Gari"

la sorgente di Capodacqua è sotto i livelli di guardia

LATINA – La crisi idrica resta in primo piano dopo la dichiarazione dello stato di calamità naturale da parte del Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. Oggi, a tenere banco sono però le dure accuse rivolte al Governatore dal coordinatore regionale di FI Claudio Fazzone: “La Regione regala acqua prelevata dalla sorgente di Gari (in provincia di Cassino) all’acquedotto di Acqua Campania”, scrive il parlamentare di Fondi.

La questione  è diventata materia per un’interrogazione urgente presentata dal senatore (da sempre vicino ad Acqualatina) ai ministri dell’Ambiente, Gian Luca Galletti e per le Infrastrutture, Graziano Delrio, per sapere “quali azioni urgenti, immediate e straordinarie intendano mettere in atto affinché la Regione Lazio si assuma le proprie responsabilità mettendo da subito a disposizione, gratuitamente e senza oneri aggiuntivi, delle comunità del sud pontino interessate, le risorse idriche derivanti dalla sorgente del Gari, di cui la Regione Lazio risulta proprietaria”.

“Nel sud della provincia di Latina – aggiunge Fazzone in una nota – i Comuni costieri vivono soprattutto di turismo nel periodo estivo, e la crisi idrica sta mettendo in ginocchio un intero comparto”.

4 Commenti

4 Commenti

  1. Pierluigi Manetti

    Pierluigi Manetti

    6 Luglio 2017 alle 15:52

    Gli antico romani portavano acqua ovunque nel 2017….

  2. Pierluigi Manetti

    Pierluigi Manetti

    6 Luglio 2017 alle 15:52

    Gli antico romani portavano acqua ovunque nel 2017….

  3. Pierluigi Manetti

    Pierluigi Manetti

    6 Luglio 2017 alle 15:52

    Gli antico romani portavano acqua ovunque nel 2017….

  4. jo

    6 Luglio 2017 alle 19:59

    Manca l’acqua però le fontanelle perdono tutte.., vedi su pista ciclabile e parco in centro… tanto per fare un esempio!!! Ridicoli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto