le foto

Violenta ripresa dell’erosione a Latina Lido

Le ultime immagini del tratto di duna mangiato dal mare

LATINA – Dopo due inverni consecutivi in cui scirocco e libeccio hanno lasciato (piuttosto) in pace il lungomare di Latina, e le spiagge hanno avuto il tempo di ricrescere, quest’inverno è partito male e l’ultima libecciata (di tre che si sono susseguite dall’autunno fino ad oggi) è stata devastante. Ha mangiato migliaia di metri cubi di sabbia e  fatto franare un pezzo di duna nel tratto compreso tra Capoportiere e Foce del Duca. Per approssimazione, si può dire che in due giorni il mare si è ripreso quello che aveva fatto depositare nei due annui precedenti.

Il danno prodotto è ben visibile nel punto in cui si è formato un grosso scalone, che supera in alcuni punti anche il metro e mezzo di altezza, e che costituisce la premessa per ulteriori danni. A rischio è la strada lungomare, esattamente come accaduto a Sabaudia tre anni fa, nella zona di Caterattino.

Anche le sponde della parte settentrionale del Lago di Fogliano hanno subito gli effetti della forza dell’erosione nel corso degli anni, proprio a causa dei venti di Mezzogiorno che agitano le acque del lago di Fogliano e le spingono a scavare la vecchia massicciata realizzata ai tempi della bonifica, che è crollata in più punti.

4 Commenti

4 Commenti

  1. Pierluigi Manetti

    Pierluigi Manetti

    3 Gennaio 2018 alle 9:53

    Il comune non faceva nulla prima e nulla adesso

  2. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    3 Gennaio 2018 alle 9:59

    Fra un po il mare e ed il Lago di Fogliano uniranno la loro forza se tutto va bene con l’aiuto della palude bisogna che richiamiamo l aratro visto che Piana Delle Orme ne è fornito non dobbiamo preoccuparci più di tanto.
    P.s.) e c’è chi
    all epoca si è permesso il lusso di perlustrare questa spiaggia e magari provvedere per il risanamento del litorale, ad oggi figurano la maggior parte di loro figuramo indagati incluso chi ha inaugurato il piccolo pezzettino di porto già crollato su stesso, e qui ti ci scatta la frase
    “E io Pago”

  3. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    3 Gennaio 2018 alle 10:01

    Hanno distrutto un mondo.

  4. Daniele Chiodi

    Daniele Chiodi

    3 Gennaio 2018 alle 10:16

    Nessun effetto delle “chele” di Rio Martino?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto