giornata della memoria 2020

Al Vittorio Veneto gli studenti ricostruiscono l’ingresso del campo di Auschwitz

L'installazione nell'atrio della scuola di Viale Mazzini

LATINA – Resterà esposta ancora per alcuni giorni nell’atrio dell’Istituto Vittorio Veneto-Salvemini in viale Mazzini a Latina, l’installazione realizzata dagli studenti della classi IV e V B dell’indirizzo amministrazione finanza e marketing, che riproduce l’ingresso del campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau con la famosa e agghiacciante scritta “il lavoro rende liberi” e le sagome dei deportati.

La scopertura, in occasione della Giornata della Memoria che si è celebrata lunedì, è stata accompagnata anche dalla lettura di brani tratti dal Diario di Anna Frank. Un’opera di forte impatto nata dall’idea della docente di lettere Laura Rosati.

1 Commento

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto