la presentazione

Attività produttive, debutto da assessora per Simona Lepori: “Il tempo è poco, ma ci metteremo tanta energia”

Il sindaco Coletta: "Recuperiamo l'orgoglio pontino"

LATINA – Debutto oggi per Simona Lepori, neo assessora alle attività produttive del comune di Latina, scelta dopo l’addio di Giulia Caprì e un lungo periodo di attesa. “Le emergenze da affrontare sono tante e non staremo fermi, ripartendo dai progetti avviati da chi mi ha preceduto. Ci metteremo energia cercando di risollevare l’economia di questo territorio”, ha detto in conferenza stampa, accompagnata dal sindaco Damiano Coletta che l’ha presentata: “Mi è piaciuto il suo profilo: è figlia di questa città e conosce le attività produttive. I suoi interventi, poi,  sono sempre appropriati e misurati –  ha detto il primo cittadino – Mi è piaciuto anche l’entusiasmo con cui ha accolto la proposta, il piacere e l’orgoglio di poter essere utile alla città”.

In sala Calicchia c’erano anche molti assessori che hanno voluto essere presenti alla “prima” della nuova componente della giunta, la terza nel ruolo, decisamente penalizzata dall’orizzonte corto.  Ma lei non si scoraggia: “Il tempo è poco, ma se si sta fermi nulla si muove, abbiamo bisogno di darci delle priorità cominciando dal portare a termine i progetti avviati dal precedente assessore, da parte mia c’è grande entusiasmo. Lavoreremo per creare sinergie, coinvolgeremo la cittadinanza e le categorie – ha sottolineato la ormai ex vicepresidente della Fipe Confcommercio che, per accettare l’incarico, ha dovuto rassegnare le dimissioni dal suo ruolo associativo e se ne è detta rammaricata. “Sono nata lì e il lavoro mi è piaciuto. Ci rincontreremo però e l’obiettivo resta comune”.

Quanto ai progetti rivalutare i mercati a partire da quello del martedì; rivalutare periferie e borghi, pensare alla Marina con un mercato del pesce, un’area per fare sport, ma anche rivedendo la viabilità che ha penalizzato le attività. Il pensiero è andato anche a centro storico e Ztl: “La validità della ztl  – ha puntualizzato il sindaco Coletta – ci è testimoniata anche da operatori che ne hanno tratto benefici”.

Qual è l’idea e come l’hanno presa in Confcommercio lo abbiamo chiesto proprio a Simona Lepori

“Risvegliamo l’orgoglio pontino, senza retorica, è quello che oggi manca di più”, ha detto Coletta

 

 

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto